Jaca Book: Di fronte e attraverso/Filosofia

Il pensiero in pratica. percorsi e prospettive nella filosofia di Carlo Sini

Il pensiero in pratica. percorsi e prospettive nella filosofia di Carlo Sini

editore: Jaca Book

pagine: 124

Il 15 novembre 2013, presso la Casa della Cultura di Milano, si è tenuta una giornata di studio dedicata al pensiero di Carlo Sini, organizzata da alcuni degli allievi che, nell'arco di quarant'anni, si sono formati al suo magistero. L'occasione è parsa propizia per presentare, attraverso una serie di incursioni tematiche, una riflessione generale sul complesso delle Opere di Carlo Sini, in corso di pubblicazione presso Jaca Book. Ciascun relatore ha indicato il libro che maggiormente ha segnato il suo personale cammino di ricerca, proponendone una rilettura originale e spesso interrogativa, rivolta all'autore stesso e aperta al dialogo con lui. Questo volume raccoglie le relazioni presentate durante la giornata, i cui testi vorrebbero costituire una sorta di complemento ai volumi delle Opere. In appendice la parola torna a Sini, il quale, alla luce dei contributi e delle proposte avanzate dai relatori, traccia e rintraccia l'orizzonte per quella nuova navigazione che, a suo avviso, chi fa filosofia dovrà a breve affrontare. Con uno scritto di Carlo Sini.
12,00
Incontri. Vie dell'errore, vie della verità

Incontri. Vie dell'errore, vie della verità

di Carlo Sini

editore: Jaca Book

pagine: 125

Dice Kant che la filosofia non si può imparare, si può imparare solo a filosofare
12,00
La filosofia di Lanza del Vasto. Un ponte tra Occidente ed Oriente

La filosofia di Lanza del Vasto. Un ponte tra Occidente ed Oriente

editore: Jaca Book

pagine: 303

Lanza del Vasto (1901-1981) è stato studente a Pisa (1922-1928), (negli stessi anni in cui lo fu Aldo Capitini), dove si è lau
18,00
Lautréamont

Lautréamont

di Gaston Bachelard

editore: Jaca Book

16,00
«Due» di filosofia

«Due» di filosofia

di Enrico Guglielminetti

editore: Jaca Book

pagine: 184

«Tutti facciamo esperienza del "due". Più banalmente, come polarità (tutte le volte che ci capita di dire: per un verso/per l'altro; oppure quando, col linguaggio un po' frusto della psicanalisi, facciamo riferimento alle nostre "parti : quella maschile e quella femminile, quella buona e quella cattiva...); più tristemente, nella forma del sotterfugio, della doppiezza, della vigliaccheria; più radicalmente, nella forma della disperazione (che in tedesco si dice "Ver-ZWEI-flung", e contiene un due non risolto), della doppia verità, di due istanze che si divorano a vicenda; più felicemente, nella forma della redenzione, che amando questo salva quell'altro, che s'intende di unioni ipostatiche, che non deve scegliere tra il centuplo quaggiù e l'eternità. Il "due", così identificativo dell'identità europea, è, anche, lo stigma del nostro tempo. Questo libro, nei suoi sogni più irrealistici, ma non per questo irresponsabili, vorrebbe portarlo a compimento, dunque compierlo e superarlo insieme.» (Enrico Guglielminetti)
16,00
Soggetto del sapere e scienze moderne. Il «Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo» di Galileo

Soggetto del sapere e scienze moderne. Il «Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo» di Galileo

di Lorella Congiunti

editore: Jaca Book

pagine: 166

La lettura del Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo (1632) di Galileo Galilei "filosofo e scienziato" costituisce un
15,00
Il riposo dell'amato. Una metafisica per l'uomo nell'epoca del mercato come fine unico

Il riposo dell'amato. Una metafisica per l'uomo nell'epoca del mercato come fine unico

di Jean Soldini

editore: Jaca Book

pagine: 262

Il percorso che Jean Soldini ci invita a fare prende le mosse da una frase di Péguy: "quasi certamente, negare il cielo non è pericoloso. È un'eresia senza avvenire. È così evidentemente grossolano. Negare la terra, invece, è allettante. Prima di tutto è distinto. Ed è questo il peggio. È dunque questa l'eresia pericolosa, l'eresia con un avvenire". Il pensiero, confrontato dal '500 con un rapporto via via più problematico con la realtà, si è preoccupato di salvaguardare la propria sovranità. Ha sacrificato l'anello più debole, cioè l'impatto col corpo sensibile delle cose. Alla capitolazione della terra, della trascendenza orizzontale, è seguita facilmente l'espulsione della trascendenza verticale a essa intimamente unita nel Cristianesimo.
21,00
Ri-cominciare. Percorsi e attualità dell'opera di Gaston Bachelard

Ri-cominciare. Percorsi e attualità dell'opera di Gaston Bachelard

editore: Jaca Book

pagine: 314

Gaston Bachelard (1884-1962), filosofo, epistemolo e critico letterario, si presenta nel panorama contemporaneo con una produzione insieme sorprendente ed originale: accanito difensore della ragione scientifica e dei suoi impegni normativi, colloca nel vivo della esperienza umana l'immaginazione, la réverie, con la sua assoluta libertà e creatività ontologica e linguistica. Articolato attorno a tre nuclei di fondo, storico-teorici allo stesso tempo la teoria epistemologica, la riflessione estetica e il confronto con le tradizioni di pensiero del '900 - il volume raccoglie i contributi, frutto di feconde giornate di confronto tra i maggiori studiosi del pensiero e dell'opera di Bachelard.
22,00
La lunga strada di una filosofia religiosa: Berdjaev

La lunga strada di una filosofia religiosa: Berdjaev

di Olivier Clément

editore: Jaca Book

pagine: 208

In esilio a Parigi dal 1922 Berdjaev ha qui realizzato la sua opera di filosofia religiosa radicata nel pensiero russo e in rapporto con quello francese del suo tempo. Clement fa rivivere, intorno a lui, la storia del pensiero europeo del secolo XX, valorizzando anche testi e documenti inediti.
18,00
Il mondo in eccesso. Scambio di toni in Hölderlin e Novalis

Il mondo in eccesso. Scambio di toni in Hölderlin e Novalis

di Enrico Guglielminetti

editore: Jaca Book

pagine: 144

Passare da un tono con cui è bello intrattenersi con le persone care o con i nostri pensieri, al tono con cui ci si può intrattenere con la realtà, con il pubblico, implica un cambiamento di tono, una fluidità che per alcuni è naturale per altri no. Nel libro è analizzata questa mancanza di fluidità. La prima parte, dedicata a Hölderlin, ricostruisce le condizioni di possibilità del mancato scambio dei toni tra mondo interno e l'esterno, tra lo spirito e il mondo. La seconda parte, dedicata a Novalis, suggerisce qualche possibile correttivo.
13,00
Nell'ora delle nazioni. Letture talmudiche e scritti filosofico-politici
19,63
Conferenze su ideologia e utopia

Conferenze su ideologia e utopia

di Ricoeur Paul

editore: Jaca Book

pagine: 352

27,37