Il tuo browser non supporta JavaScript!

La nave di teseo: I Delfini

Mia madre, la mia bambina

di Tahar Ben Jelloun

editore: La nave di teseo

pagine: 220

La storia della malattia di Lalla Fatma, madre di Tahar, colpita dall'Alzheimer: il ritratto di una donna dalla forte personal
14,00

I labirinti di Atene. Le indagini di Kostas Charitos e altri racconti

di Petros Markaris

editore: La nave di teseo

pagine: 150

Otto storie, episodi oscuri legati all'immigrazione in una serie di indagini nel cuore dell'attualità per il commissario Kosta
12,00

Dall'albero al labirinto. Studi storici sul segno e l'interpretazione

di Umberto Eco

editore: La nave di teseo

pagine: 728

Dall'antichità classica ai giorni nostri si sono susseguite molteplici filosofie del segno e dell'interpretazione, talvolta al
17,00

L'allodola e il fuoco. Le cinquanta poesie che accendono la vita

di Davide Rondoni

editore: La nave di teseo

pagine: 318

"Questo libro non è una antologia
17,00

Non sperate di liberarvi dei libri

editore: La nave di teseo

pagine: 271

Un libro sui libri, una conversazione divertita e divertente, un'appassionata passeggiata lungo duemila anni di storia del lib
13,00

Il principio della carezza

di Sergio Claudio Perroni

editore: La nave di teseo

pagine: 101

Una donna, un uomo, una città deserta, una finestra che separa mondi e unisce solitudini
9,00

Con rabbia

di Lorenza Mazzetti

editore: La nave di teseo

pagine: 208

Penny è un'adolescente nel cuore della rivoluzione politica e morale del dopoguerra. Insieme alla sorella gemella Baby, attraverso la ribellione, la rabbia e le esagerazioni della loro età, scopre e non comprende il mondo. La sua sete d'amore e purezza è assoluta, come lo è il rifiuto per l'ipocrisia delle convenzioni sociali. Penny e Baby sono scosse da un passato e da una rabbia ancora troppo vicini: sono le uniche sopravvissute allo sterminio della famiglia dello zio Robert, che le aveva adottate, per mano dei nazisti. "Con rabbia", pubblicato nel 1963, è il secondo episodio della "biografia per tappe" di Lorenza Mazzetti, iniziata con "Il cielo cade" e proseguita poi con "Uccidi il padre e la madre" (che la La nave di Teseo pubblica in un'edizione, corretta e riveduta, dal titolo "Mi può prestare la sua pistola per favore?"). Un racconto che è anche biografia del dolore e della sua elaborazione: dal desiderio di vendetta al senso di colpa di voler dimenticare per continuare a vivere, fino alla rivendicazione di una giustizia che coinciderà con una nuova libertà interiore.
12,00

Mi può prestare la sua pistola per favore?

di Lorenza Mazzetti

editore: La nave di teseo

pagine: 160

Penny, la bambina che con la gemella Baby sopravvive allo sterminio della famiglia adottiva da parte dei nazisti, raccontato in "Il cielo cade", e Penny, l'adolescente ribelle, spaventata e attratta dal mondo di "Con rabbia", torna, appena poco più grande, nel terzo capitolo dell'autobiografia che Lorenza Mazzetti ha scandito per tappe. Penny torna con domande e turbamenti solo in parte simili a quelli con cui l'abbiamo conosciuta, perché ora è una giovane donna in fuga da casa, dalla scuola, dalla chiesa, da un mondo che la vorrebbe conformista e ipocrita come gli altri. Smarrita nel labirinto di una stazione ferroviaria, sospesa in un immaginario letterario, ironico e surreale, Penny trascorre una giornata di incontri, avventure, visioni, chiedendosi a ogni passo cosa possa fare affinché l'assassinio della sua famiglia non venga dimenticato e rivelando in questa domanda un costante bisogno di scoperta e amore.
12,00

Kant e l'ornitorinco

di Umberto Eco

editore: La nave di teseo

pagine: 575

Questo volume rappresenta una delle pietre miliari del percorso filosofico di Umberto Eco e una delle pietre miliari della riflessione semiotica internazionale tout court. Eco torna alla filosofia (ammesso che mai se ne sia distaccato), per confrontarsi soprattutto con l'ontologia e le scienze cognitive in materia di percezione, realismo, iconismo. Confrontandosi con i nodi fondamentali della filosofia di ogni tempo, da Aristotele a Heidegger, Eco discute i problemi dell'essere, della verità, del falso, del riferimento, della realtà, dell'oggettività della conoscenza e della congettura. Con straordinaria lucidità, Eco anticipa così, nel 1997, temi destinati a diventare cruciali nel dibattito filosofico attuale - prima fra tutte la questione del realismo.
16,00

Dalla periferia dell'impero. Cronache da un nuovo medioevo

di Umberto Eco

editore: La nave di teseo

pagine: 362

Organizzati secondo una logica tematica, questi saggi, apparsi su quotidiani e riviste tra il 1973 e il 1976, ripropongono Eco come semiologo del quotidiano, attento e curioso critico del costume e del linguaggio dei mezzi di comunicazione di massa. Eco riferisce quanto avviene alla periferia dell'impero americano, cioè nei paesi dell'area mediterranea, analizzando in modo apparentemente divagante gli slogan pubblicitari, le conversazioni della gente in treno, il discorso di Paolo VI sulla pillola, le invettive di Fanfani contro la pornografia. Tanti brevi racconti di un'Italia in trasformazione, ma ancora un po' bigotta e provinciale.
13,00

La struttura assente. La ricerca semiotica e il metodo strutturale

di Eco Umberto

editore: La nave di teseo

pagine: 590

Uscito nel 1968, questo libro poneva il problema di una teoria semiologica unificata, quando la discussione sui fondamenti e i
16,00

Il piccolo Buddha e i Jataka dei tempi passati

di Mastrangelo Giovanni

editore: La nave di teseo

pagine: 133

Durante la preparazione del film "Piccolo Buddha", Giovanni Mastrangelo, collaboratore del regista Bernardo Bertolucci, viaggi
11,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.