Il tuo browser non supporta JavaScript!

La vita felice: Contemporanea

collana dove sensibilità e generi diversi si incontrano per dare voce alla contemporaneità.


Come libellule fra il vento e la quiete. Fluttuando tra Giappone e Occidente

di Paolo Lagazzi

editore: La vita felice

pagine: 299

Nella lunga e complessa vicenda della scoperta dell'Oriente da parte dell'Occidente, il Giappone occupa un ruolo del tutto a s
20,00

E l'angelo non gli fermò la mano. La violenza sulle donne in prosa e in versi

editore: La vita felice

pagine: 111

"Per un essere umano, esperienza dolorosa, in alcuni casi drammatica, è la separazione dalla persona un tempo amata
13,00

Chiamami col mio nome. Antologia poetica di donne

editore: La vita felice

pagine: 114

Le poesie che questa antologia presenta vogliono essere un'esperienza di lettura, non hanno presunzione di voler dare un valor
13,00

La bella di Amherst. Il racconto della vita di Emily Dickinson

di William Luce

editore: La vita felice

pagine: 81

Basata sulla vita della poetessa Emily Dickinson dal 1830 al 1886 e ambientata nella sua casa di Amherst, nel Massachusetts, l
12,00

Ritorno a Gerusalemme

di Pino Farinotti

editore: La vita felice

pagine: 225

Alessandro Forte è seduto al tavolino di un caffè vicino al Duomo di Milano
16,50

Io piangio a Brescia-Auschwitz. Dieci milioni per finire su un marciapiede

di Sandro Biffi

editore: La vita felice

pagine: 217

Un romanzo basato su una drammatica storia vera, ambientata nella tragica realtà del mercato della prostituzione, in cui l'aut
16,50

Voce di donna, voce di Goliarda Sapienza

editore: La vita felice

pagine: 56

Questo libretto raccoglie il testo del racconto "Voce di donna, voce di Goliarda Sapienza" che dall'inizio del 2014 stiamo portando per librerie, biblioteche, piazze, teatri, associazioni. Il nostro racconto è frutto di anni di letture, ricerche approfondite, studio delle fonti, talvolta dei manoscritti dell'opera di Goliarda, nonché dell'analisi di autori e correnti a lei vicine, dalla letteratura al cinema, dal giornalismo al teatro. Il nostro lavoro vuole evidenziare il ruolo fondamentale e fondante della poesia nella vita e nell'opera di Goliarda, con un punto di vista inedito e inusuale, pertanto prezioso. Qui, dunque, troverete "i racconti", cioè un testo che non sarà mai quello di un solo spettacolo, ma quello di vari spettacoli insieme: la versione più completa pertanto, dalla quale di volta in volta imbastiamo, ricaviamo, estrapoliamo, stendiamo la nostra proposta. Per noi non è un punto di arrivo, bensì un continuo impulso a studiare e approfondire l'opera di una donna straordinaria, con la passione che la letteratura e la sua condivisione ci infonde.
12,00

L'armata di Sant'Elena. Le ultime parole di Napoleone

di Davide Pinardi

editore: La vita felice

pagine: 120

Durante l'inverno tra il 1820 e il 1821, una bonaccia senza precedenti ha bloccato per cento giorni le navi inglesi nei porti dei mari del Sud. Approfittando di questa calma piatta, l'inventore Linant de Bellefonds, Henri Desaix, il figlio dell'eroe di Marengo, e la sua fidanzata, la baronessa Augusta di San Donnino, riescono a condurre a Sant'Elena una barca rivoluzionaria mossa da un motore a vapore. Il loro piano? Liberare Napoleone per portarlo ancora una volta a conquistare l'Europa. Una vicenda drammatica e al contempo paradossale ricostruita in modo dettagliato e impeccabile. Un racconto ironico e leggero di un episodio centrale della vita di Napoleone che possiamo situare proprio là dove, nella storia, si incrociano dati di fatto, dilemmi e misteri.
14,00

Strano virus il pensiero

di Sella Lidia

editore: La vita felice

pagine: 67

Vivere significa riflettere, interrogarsi, senza chiudersi allo stupore, alla meraviglia
12,00

Fuori i secondi

di Corrado Bagnoli

editore: La vita felice

16,00

Poema cosmogonico

di Edoardo Boncinelli

editore: La vita felice

Un poema che tratta di amore e conoscenza, anzi dell'amore della conoscenza e della conoscenza dell'amore. La cosmogonia che Dado mette in versi è al tempo stesso la storia della vita su questa Terra e di noi che ne facciamo parte con l'ambizione titanica di volerla comprendere e controllare, anche se "siamo la bestemmia del cosmo,/ il virus nel computer dell'universo", come scrive nel Canto 3, I. Tutto allora sarebbe solipsistico delirio, prodotto da tante piccole "rotture di simmetria" che hanno dato origine alle umane creature, piccoli "io", preda ciascuno del suo stesso egoismo? Non esattamente: formiamo piuttosto una sorta di "costellazione di fuocherelli che silenziosi e furtivi/ hanno collettivamente cominciato a contemplare il tutto e a commentarlo", sperimentando "l'essere e il nulla/ il divenire e il perire, le alterne vicende/ del vivere e del morire fino alle vie del pensiero" (3, XIX). È la presenza dell'altro, il passaggio dall'Io dell'"egoista" al Noi del "collettivo umano" che dischiude infine le porte del carcere in cui il solipsismo rischia sempre di imprigionarci. E dovrei dire soprattutto la presenza dell'altra! Poiché nella dialettica di amore e conoscenza del Poema compare Angela, per Dado la compagna di una vita: "Sei.../ la trama/ infinita/ della mia esistenza/ e il suo prezioso ricamo/ che tengo tra le dita,/ il profumo delle ore/ che mi accompagna/ per le strade del mondo".
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.