Il tuo browser non supporta JavaScript!

Rubbettino: Problemi aperti

Calcio criminale

di Pierpaolo Romani

editore: Rubbettino

pagine: 276

Partite truccate. Campionati falsati. Gestione delle scommesse, lecite e illecite. Riciclaggio di denaro sporco. Controllo delle scuole calcio e dei vivai delle squadre. Bagarinaggio. Estorsioni mascherate da sponsorizzazioni. Minacce a giocatori, allenatori e dirigenti. Utilizzo delle tifoserie per scopi poco nobili. Controllo dei servizi e delle attività interne ed esterne agli stadi. Sono queste alcune delle azioni messe in campo - è proprio il caso di dirlo - da quel sistema criminal-sportivo che potremmo definire Calcio Criminale, in cui operano sportivi disonesti, criminali, mafiosi e insospettabili colletti bianchi. Questo mondo fatto di imbrogli, slealtà, corruzione, omertà, violenza e minacce - che molti conoscevano e non hanno denunciato - in cui girano grandi quantità di denaro, è stato portato alla luce dalle inchieste svolte, e tuttora in corso, dalla magistratura in diverse regioni italiane: Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia. Il calcio italiano non è nuovo agli scandali, purtroppo, ma l'ultima Scommessopoli ha qualcosa di diverso dal passato: è emersa l'esistenza di rapporti tra il mondo del calcio e quello delle mafie italiane e della criminalità organizzata straniera. Sono stati arrestati calciatori famosi e non, in carriera e no, di serie A e di serie minori. Indagini sono in corso su calciatori della nostra Nazionale, su allenatori di grandi squadre e su presidenti di società sportive. Prefazione di Damiano Tommasi.
12,00

Finanze vaticane

Da Pio XI a Benedetto XVI

di Lai Benny

editore: Rubbettino

pagine: 156

Cosa c'entra un'azienda di ceramiche con lo IOR? E perché negli anni '40 il Vaticano si dota di una flotta navale che comprend
12,00

La fuga delle quarantenni. Il difficile rapporto delle donne con la Chiesa

di Armando Matteo

editore: Rubbettino

pagine: 104

Da secoli la fortezza silenziosa della Chiesa cattolica è la presenza delle donne: sono loro che principalmente trasmettono la fede alle nuove generazioni e sono sempre loro che con generosità portano a compimento numerosi ministeri ecclesiali. Eppure all'orizzonte appaiono i primi segni di rottura di questa intesa. Protagoniste di un tale cambiamento di rotta sono soprattutto donne che hanno tra i 20 e i 40 anni: vanno di meno a Messa, scelgono di meno il matrimonio religioso, pochissime ancora seguono una vocazione religiosa, e più in generale esprimono una certa diffidenza verso la capacità educativa degli uomini di religione. Prima che sia troppo tardi, è questa l'ora di provare a rinegoziare i termini di una nuova alleanza tra la Chiesa e le donne.
10,00

Liberi di morire. Una fine degna nel Paese dei diritti negati

di Troilo Carlo

editore: Rubbettino

pagine: XIII-257

Questo libro traccia un quadro molto ampio di quanto avviene nel mondo sul tema del testamento biologico e dell'eutanasia, dei
15,00

Eresie, esorcismi e scelte giuste per uscire dalla crisi. Il caso Italia

di Paolo Savona

editore: Rubbettino

pagine: 104

Il lavoro esamina le decisioni di politica economica susseguitesi in Italia dalla nazionalizzazione dell'industria elettrica in poi, definendole "eresie", ossia dottrine contrarie ai dogmi della razionalità economica, le quali hanno dato vita a puri "esorcismi", riti che hanno lasciato le cose come prima. Infatti, nonostante le promesse di tagli, la spesa pubblica è continuata a crescere imperterrita, come pure, ma meno, la pressione fiscale, facendo così lievitare l'indebitamento pubblico. Lo Stato si è impossessato di metà del reddito annuo del Paese e non pare ancora soddisfatto, dato che va aggredendo in modo indistinto la ricchezza. L'autore individua nella "manovra" la madre di tutti i mali, una pratica di cui si avvale ora anche l'Unione Europea. La crisi che stiamo vivendo è il conto che gli italiani sono chiamati a pagare per gli errori commessi dagli Stati Uniti nel dopo Bretton Woods, non avendo adeguato le regole sul piano della moneta e dei cambi, e dall'Unione Europea nel dopo Trattato di Maastricht, per non aver attuato il disegno di unificazione politica che l'aveva indotta a creare l'euro. Il lavoro indica anche le "scelte giuste" da prendere per riportare l'Italia sul sentiero della ripresa produttiva e dell'occupazione. Il lavoro si chiude con un esame critico della Manovra Monti e delle decisioni prese a Bruxelles il 9 dicembre scorso che sono la continuazione della concezione di una "vecchia" Europa.
12,00

McItalia. Il Bel Paese a tavola fuori casa

editore: Rubbettino

pagine: 164

420 ristoranti, 14
12,00

Cronache da Narni. L'ultima battaglia del cavaliere

di Campi Alessandro

editore: Rubbettino

pagine: 327

Nella quiete di Narni sono nate la gran parte delle cronache raccolte organicamente in questo volume, che riassumono e interpr
16,00

L'ultima chance. Per una generazione nuova di cattolici in politica

di Diotallevi Luca

editore: Rubbettino

pagine: 108

Vorrei che questa stagione contribuisse a far sorgere una generazione nuova di italiani e di cattolici che [
14,00

Goodbye Malthus

Il futuro della popolazione dalla crescita della quantità alla qualità della crescita.

editore: Rubbettino

pagine: 153

Gli abitanti del pianeta hanno raggiunto quota sette miliardi
12,00

L'Italia dei 1000 innovatori

editore: Rubbettino

pagine: 86

Il valore delle idee e delle innovazioni italiane è superiore a quel che si crede e racconta
10,00

Ritornare al capitalismo per evitare le crisi

di Salin Pascal

editore: Rubbettino

pagine: 225

La crisi è la conseguenza di una mancanza di etica dei banchieri? È l'effetto di uno spirito di lucro insensato che induce a p
14,00

Precari

Storie di un'Italia che lavora

di Madia Marianna

editore: Rubbettino

pagine: 95

Non sono soltanto giovani
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.