Il tuo browser non supporta JavaScript!

Inferni medievali. Dipingere il mondo dei morti per orientare la società dei vivi

Inferni medievali. Dipingere il mondo dei morti per orientare la società dei vivi
titolo Inferni medievali. Dipingere il mondo dei morti per orientare la società dei vivi
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana La storia. Temi, 92
Editore Viella
Formato Libro
Pagine 216
Pubblicazione 2021
ISBN 9788833137940
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
34,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Come ben sapevano i predicatori medievali, delle due grandi leve del comportamento umano - la paura del castigo e la speranza del premio - la più efficace era la prima. Di qui, allora, lo sviluppo di immagini dell'Inferno che fra Tre e Quattrocento sono sempre più complesse e crude, così da turbare gli animi e smuovere le coscienze. Ma in che direzione? E a quale scopo? La domanda è assai meno scontata di quanto non possa apparire. Dal momento, infatti, che gli exempla negativi avevano senso solo in funzione di quelli positivi, il grande teatro dei reprobi si prestava anche ad una lettura al contrario, in cui le figure dei peccatori, lungi dal costituire solo un terribile ammonimento, indirizzavano il fedele verso atteggiamenti speculari e opposti a quelli puniti. La critica si faceva insomma proposta, complici le scelte iconografiche di artisti e committenti (comunità, privati, confraternite, ordini religiosi, ecc.), che attraverso il tema dell'Inferno potevano esprimere i propri ideali di convivenza civile.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.