Il tuo browser non supporta JavaScript!

Non aspettarmi vivo. La banalità dell'orrore nelle voci dei ragazzi jihadisti

Non aspettarmi vivo. La banalità dell'orrore nelle voci dei ragazzi jihadisti
titolo Non aspettarmi vivo. La banalità dell'orrore nelle voci dei ragazzi jihadisti
autori ,
argomento Diritto, Economia e Politica Politica
collana Einaudi. Stile libero extra
editore Einaudi
formato Libro
pagine 260
pubblicazione 2017
ISBN 9788806232832
 

Scegli la libreria

17,50
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Gli sms che i giovanissimi jihadisti scrivono alla mamma dalla Siria. Ciò che i loro padri sono disposti a fare per fermarli, o per riportarli indietro, anche a costo della vita. Lo smarrimento dei loro amici. Le promesse del radicalismo religioso, che con il linguaggio della modernità adesca sul web quelli che fino a un attimo prima erano studenti modello, musicisti trasgressivi, calciatori prodigio, ballerini di break dance, majorette vanitose, discotecari in fissa coi marchi alla moda, adolescenti affettuosi. Il contagio islamista sembra essersi diffuso come una malattia esantematica, finché il paradiso non è diventato la destinazione ambita da molti ventenni in cerca di un posto nel mondo. Migotto e Miretti scrivono un libro pieno di inedite testimonianze. Un viaggio crudo e scioccante nella quotidianità e nell'immaginario dei ragazzi sedotti da Da'ish, per scoprire che il paesaggio svelato è insieme esotico e ben più familiare del previsto.
 

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.