Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La dittatura. Dalle origini dell'idea moderna di sovranità alla lotta di classe proletaria

La dittatura. Dalle origini dell'idea moderna di sovranità alla lotta di classe proletaria
titolo La dittatura. Dalle origini dell'idea moderna di sovranità alla lotta di classe proletaria
Autore
Curatore
Argomento Diritto, Economia e Politica Politica
Collana Saggi
Editore Il mulino
Formato
libro Libro
Pagine 344
Pubblicazione 2024
ISBN 9788815388162
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
29,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
In questo libro, pubblicato nel 1921, Carl Schmitt mette a punto l'aspetto decisionistico del suo pensiero affrontando il nesso fra politica e diritto, fra eccezione e norma. La dittatura è infatti un istituto giuridico che mostra apertamente la sua origine politica, tanto come dittatura commissaria, in cui il dittatore ha come obiettivo la difesa extralegale di un ordinamento minacciato, quanto come dittatura sovrana, in cui il dittatore costruisce un ordine nuovo sulle macerie di un ordine distrutto. In questa seconda accezione, che equivale al potere costituente, si rivela il cuore del decisionismo. Muovendo dall'analisi della prassi dei commissari governativi fino al Settecento e della dittatura di Cromwell e del giacobinismo, Schmitt giunge a trattare il celebre articolo 48 della Costituzione di Weimar sullo stato d'emergenza, per accostarsi infine alla rivoluzione russa guidata da Lenin come a una dittatura sovrana. La presentazione di Carlo Galli contestualizza l'opera nella produzione dell'autore, mostrandone anche i tratti di tenace contemporaneità.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.