Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'invenzione cristiana della laicità

L'invenzione cristiana della laicità
titolo L'invenzione cristiana della laicità
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana LE NOTTOLE DI MINERVA
Editore Rubbettino
Formato
libro Libro
Pagine 120
Pubblicazione 2017
ISBN 9788849850680
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La Grecia ha passato all'Europa l'idea di razionalità come discussione critica -e di conseguenza, per dirla con P.S. Shelley "noi tutti siamo Greci". Ma non fu la Grecia a passare all'Europa i suoi dei. Il Dio delle popolazioni europee è il Dio della Bibbia e del Vangelo, è il Dio che relativizza il potere politico e, insieme, desacralizza, "mortifica" la natura rendendola disponibile - non essendo più sacra e quindi intoccabile - alla manipolazione e all'indagine scientifica in una misura prima impensabile. La laicità dello Stato, laico perché non più assoluto; e la secolarizzazione, con una natura non più sacra e una Terra abitata da uomini fallibili: sono due realtà strettamente connesse al messaggio della Bibbia e del Vangelo. Per questo non si può dare torto a Th. S. Eliot quando afferma che "se il Cristianesimo se ne va, se ne va tutta la nostra cultura. E allora si dovranno attraversare molti secoli di barbarie".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.