Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il linguaggio della violenza. Estremismo e ideologia nella filosofia contemporanea

Il linguaggio della violenza. Estremismo e ideologia nella filosofia contemporanea
titolo Il linguaggio della violenza. Estremismo e ideologia nella filosofia contemporanea
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Saggi
Editore Biblioteca clueb
Formato Libro
Pagine 160
Pubblicazione 2020
ISBN 9788831365109
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
A prima vista sembra esserci una separazione netta tra linguaggio e violenza: colui che sa esprimersi non ha bisogno di ricorrere alla violenza. Del resto, c'è il detto che molti conoscono: la violenza è l'ultima risorsa degli incapaci. È veramente così? Questo testo parte da una considerazione meno confortante: linguaggio e violenza non si escludono a vicenda. Anzi, si possono associare in un legame pericoloso e minaccioso. Un'alleanza sinistra che permette la diffusione di propaganda, ideologia ed estremismo. E diversi sono i casi in cui linguaggio e violenza si accompagnano a vicenda in diversi ambiti della società contemporanea: la politica, la cultura e la filosofia. Attraverso i lavori di Walter Benjamin, Martin Heidegger, George Steiner e Sigmund Freud, il libro presenta un'analisi impietosa del legame tra linguaggio e violenza nella filosofia contemporanea, forse senza ambire ad una soluzione, ma segnalandone i pericoli e le derive autoritarie.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.