Il tuo browser non supporta JavaScript!

Non esiste la rivoluzione infelice. Il comunismo della destituzione

Non esiste la rivoluzione infelice. Il comunismo della destituzione
titolo Non esiste la rivoluzione infelice. Il comunismo della destituzione
autore
argomento Scienze Umane Antropologia
collana Fuorifuoco
editore DeriveApprodi
formato Libro
pagine 238
pubblicazione 2017
ISBN 9788865481967
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
13,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
A cento anni dalla Rivoluzione d'Ottobre, a fronte della crisi di civiltà che attraversa il mondo, è ancora possibile pensare, e progettare, il comunismo? Sì, dice l'autore, a condizione di ripensare radicalmente la tradizione dei movimenti rivoluzionari dell'ultimo secolo. E la prima domanda da farsi non è quella del come costituire giuridicamente un nuovo ordine delle cose, ma come destituire - a livello giuridico, etico ed esistenziale - il presente, questo nostro presente che è come «un cubetto di ghiaccio nel quale è contenuto il passato che non passa e il futuro che non viene». La guerra civile e l'amore, l'architettura bolscevica degli anni Venti e la spiritualità militante, i divenire rivoluzionari e la quotidianità, la solitudine e la festa, la felicità e l'assenza di speranza sono le traiettorie di questo libro.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.