Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le declamazioni per Cinegiro e per Callimaco

Le declamazioni per Cinegiro e per Callimaco
titolo Le declamazioni per Cinegiro e per Callimaco
Autore
Curatore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Hellenica, 79
Editore Edizioni dell`orso
Formato Libro
Pagine 168
Pubblicazione 2019
ISBN 9788862749527
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
 
'Nell'anno 131, l'imperatore Adriano inaugurava in Atene il tempio colossale dedicato a Zeus Olimpio, un progetto iniziato addirittura dai Pisistratidi circa 660 anni prima. In quell'occasione, solenne e rappresentativa della politica filellenica imperiale, Adriano incaricò del discorso di consacrazione il sofista e suo amico personale Polemone di Laodicea, uno dei rappresentanti più in vista di quel fenomeno culturale che qualche decennio più tardi Filostrato avrebbe definito "Seconda Sofistica". Notissimo ai suoi tempi come uomo potente e arrogante nonché retore strapagato, considerato un modello per la sua prorompente actio, al punto da essere accostato, fino alla tarda età bizantina, ai massimi esponenti della cultura greca, Polemone è oggi un autore conosciuto esclusivamente dagli specialisti. Ciò, forse, è anche dovuto alla perdita delle sue opere, di cui si è conservata solo la controversia oggetto di questo contributo, in cui i padri di due eroici caduti di Maratona si contendono il diritto a pronunciare il logos epitaphios comune. Si tratta di uno dei pochi esempi in lingua greca di questo genere di melete doppia, molto in voga in epoca imperiale. (...)'.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.