Il tuo browser non supporta JavaScript!

A chi appartiene la mia vita? Il suicidio nella modernità

A chi appartiene la mia vita? Il suicidio nella modernità
titolo A chi appartiene la mia vita? Il suicidio nella modernità
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Biblioteca/estetica E Culture Visuali
Editore Meltemi
Formato Libro
Pagine 548
Pubblicazione 2021
ISBN 9788855192651
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
28,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
A chi appartiene la mia vita? Il suicidio - scrive Walter Benjamin nei suoi Passages - è "la quintessenza della modernità". In effetti, dopo che per secoli il tentativo di togliersi la vita è stato considerato un peccato o l'espressione di una malattia psichica, e in alcuni paesi è stato addirittura sanzionato penalmente, nel XX secolo si è assistito a un profondo rivolgimento, che ha contribuito a far emergere una nuova cultura del morire. Chi si toglie la vita non vuole più solo cancellarla ma anche, in qualche modo, appropriarsene e darle un nuovo significato in virtù di un gesto che l'espressione utilizzata per il titolo tedesco del libro, Das Leben nehmen ("togliersi la vita", ma anche "prendersi la vita"), con la sua ambiguità, trasmette immediatamente. A chi appartiene la mia vita? è il vivo e profondo racconto della complessa storia del suicidio nella modernità. Ne esamina le radici culturali attraverso diari, film e opere d'arte, per giungere a un'inquietante diagnosi: viviamo in un'epoca sempre più affascinata dal suicidio.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.