Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Margini del trascendentale. Questioni metafisiche nella fenomenologia di Husserl

Margini del trascendentale. Questioni metafisiche nella fenomenologia di Husserl
Titolo Margini del trascendentale. Questioni metafisiche nella fenomenologia di Husserl
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Fenomenologie, 17
Editore Scholè
Formato
libro Libro
Pagine 240
Pubblicazione 2024
ISBN 9788828406174
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Nella fenomenologia si delineano questioni metafisiche che Husserl stesso ebbe a chiamare "problemi-limite" (Grenzprobleme), in apparenza irriducibili all'esperienza. In particolare, nella discussione contemporanea se ne stagliano alcuni (il mondo, il cervello, l'inconscio, il linguaggio, la storia e il tempo) che possono rappresentare la contestazione radicale di una filosofia trascendentale e dell'intero progetto fenomenologico, che traballerebbe attraverso il loro urto, perché l'esperienza, invece di essere costituente, sarebbe solo un epifenomeno, una parvenza. In queste pagine si tratta di farsi interrogare da tali sfide, restando all'interno dei testi husserliani, cercando in essi le risorse per rispondere osservando i sommovimenti che si producono nell'idea stessa di ragione quando la fenomenologia si dispone a lavorare ai margini estremi del trascendentale, nei luoghi che ne mettono in discussione le premesse - cioè che tutto si costituisca nella coscienza, che se qualcosa esiste debba manifestarsi in un'esperienza - e la pretesa di essere una "filosofia prima", capace di delimitare, fondare e padroneggiare il suo discorso.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.