Il tuo browser non supporta JavaScript!

Viella: I libri di Viella

Superba discordia. Guerra, rivolta e pacificazione nella Genova di primo Cinquecento

di Taviani Carlo

editore: Viella

pagine: 264

Nell'estate del 1506, durante la dominazione francese, a Genova esplode una rivolta popolare che avanza richieste di riforme p
26,00

Dante, Guido e Francesca. L'amore nel V canto dell'Inferno

di Gennaro Sasso

editore: Viella

pagine: 224

La suggestiva ipotesi proposta da Gennaro Sasso è che Dante abbia costruito la figura di Francesca da Rimini spirandosi alla teoria dell'irresistibilità dell'amore esposta da Guido Cavalcanti in "Donna me prega": da questo punto di vista, la condanna di Francesca va dunque interpretata come una critica radicale dei concetti svolti nella grande canzone cavalcantiana, che Dante respinge con nettezza.
26,00

Il lavoro, la povertà, l'assistenza. Ricerche sulla società medievale

di Pinto Giuliano

editore: Viella

pagine: 240

Nel basso Medioevo una parte importante della popolazione urbana era costituita da manodopera dipendente, impegnata nelle mani
22,00

Una gloriosa sconfitta. I Colonna tra papato e impero nella prima Età moderna (1431-1530)

di Serio Alessandro

editore: Viella

pagine: 400

Attraverso il caso esemplare dei Colonna, il libro studia le strategie messe in atto dalle grandi casate della nobiltà romana
38,00

Ordine e trasgressione

Un'ipotesi di interpretazione tra storia e cultura

 

editore: Viella

28,00

Linguaggi politici nell'Italia del Rinascimento

editore: Viella

pagine: 560

Studiosi del tardo Medioevo e del primo Rinascimento cercano di mettere a fuoco il denso nodo concettuale dei linguaggi politi
40,00

Gli occhi del principe. Castelvetrano: uno stato feudale nella Sicilia moderna

di Rossella Cancila

editore: Viella

pagine: 424

Nel clima di contrapposizione e scontro che caratterizzò l'ultima fase del dominio austriaco in Sicilia, il principe don Diego Pignatelli Aragona Cortes (1687-1750) promosse un'indagine conoscitiva su "tutti gli stati, effetti, rendite e giurisdizioni" da lui posseduti nel Regno di Sicilia, che servisse a chiarirgli le caratteristiche proprie di ogni feudo e università, a dimostrazione dell'attenzione che il potere feudale rivolgeva all'organizzazione della realtà locale. L'analisi del prezioso documento, alla luce di numerose altre fonti coeve, consente all'autrice di penetrare all'interno del sistema di "governo del feudo" e della realtà economica e sociale di Castelvetrano, grosso centro baronale siciliano della prima metà del Settecento. E di recuperare inoltre interessanti frammenti della vita politica locale, grazie alla ricostruzione delle vicende secolari e dei processi di mobilità di un gruppo di famiglie che costituivano il ceto dirigente della comunità.
30,00

Le radici storiche dell'Europa

L'età moderna

 

editore: Viella

24,00
24,00
20,00

La libertà della memoria. Scritti di storiografia

di Del Treppo Mario

editore: Viella

pagine: 352

Sotto un titolo apertamente polemico sono raccolti alcuni saggi, tra metodologia della ricerca, storiografia, didattica della
27,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.