Manifestolibri

Breve storia della cittadinanza

Breve storia della cittadinanza

di Ruggero D'Alessandro

editore: Manifestolibri

pagine: 207

Il volume ripercorre cronologicamente il costituirsi della moderna cittadinanza attraverso le due rivoluzioni inglesi, la rivoluzione francese del 1789, le origini del Welfare State, per poi passare alle vicende del secondo dopoguerra in cui al boom economico si accompagna la maturazione dell'opinione pubblica e l'apparire dei movimenti sociali. Dagli U.S.A. di Reagan si diffonde negli anni '80 un'ideologia neoliberista ostile a ogni speranza di maggiore eguaglianza e redistribuzione della ricchezza. Oggi, la realtà della precarietà, della perdita di garanzie riportano con forza in primo piano la necessità di riaffermare e ridefinire i diritti di cittadinanza.
22,00
Potere e natura umana

Potere e natura umana

di Helmuth Plessner

editore: Manifestolibri

pagine: 156

Questo libro è un piccolo classico della filosofia politica del Novecento. L'autore, che è stato uno dei principali esponenti dell'antropologia filosofica, si confronta con le tesi di Carl Schmitt sulla natura del potere e con l'esperienza tragica e potente della crisi della democrazia weimariana e dell'avvento del dominio totalitario.
16,00
Cultura del network. Per una micropolitica dell'informazione

Cultura del network. Per una micropolitica dell'informazione

di Tiziana Terranova

editore: Manifestolibri

pagine: 224

Quale concezione della comunicazione può rendere giustizia alle turbolente dinamiche che governano i flussi dell'informazione in società ipermediatizzate? Di cosa è capace una cultura network, cioè una cultura che si dispiega attraverso reti di comunicazioni multiple, sovrapposte e distribuite? Quali forme di potere e pratiche di libertà sono permesse e sostenute dalla figura dell'inter-network, il reticolo o la rete delle reti? "Cultura network" è un invito a ripensare il senso dell'informazione al di là del suo significato.
22,00
Gli strateghi del capitale. Una teoria del conflitto oltre Marx e Lenin

Gli strateghi del capitale. Una teoria del conflitto oltre Marx e Lenin

di Gianfranco La Grassa

editore: Manifestolibri

pagine: 192

Contrariamente a una lunga tradizione marxista, questo libro, alla luce dei conflitti che travagliano il mondo contemporaneo, individua nelle lotte interne alle classi dominanti, più che in quelle pur aspre che oppongono dominati e dominanti, le cause delle crisi e dei rivolgimenti che stanno trasformando la nostra società. Per giungere a queste conclusioni l'autore si sofferma sulle formulazioni teoriche di Marx proponendo la sostituzione della loro premessa principale e cioè la centralità della proprietà privata capitalistica dei mezzi di produzione. La rilettura dell'autore pone invece al centro dell'analisi del capitalismo quel conflitto di strategie tra i settori sociali dominanti in cui sono intrecciati aspetti economici e politici.
18,00
Il concetto di filosofia

Il concetto di filosofia

di Theodor W. Adorno

editore: Manifestolibri

pagine: 142

In questo corso di lezioni tenuto nel 1952 a Francoforte, Theodor W. Adorno, il maestro della teoria critica che oggi sta tornando sorprendentemente di attualità, presenta in forma sintetica e colloquiale una breve introduzione alla filosofia e ai suoi problemi fondamentali. Con la chiarezza e la vivacità che contraddistinguono il suo modo di far lezione, Adorno discute in questo corso alcuni concetti fondamentali della tradizione filosofica occidentale: linguaggio ed ermeneutica, storia e dialettica, relativismo e metafisica, empirismo e apriorismo.
14,50
Comunità immaginate. Origini e fortuna dei nazionalismi

Comunità immaginate. Origini e fortuna dei nazionalismi

di Benedict Anderson

editore: Manifestolibri

pagine: 238

Questo libro non è solo una storia politica dei movimenti nazionalisti
18,00
Banlieue. Vita e rivolta nelle periferie della metropoli

Banlieue. Vita e rivolta nelle periferie della metropoli

di Caldiron Guido

editore: Manifestolibri

pagine: 141

Quando sono iniziate le rivolte delle periferie francesi? Quali le cause che le hanno scatenate? E perché si parla delle perif
14,00
L'assalto al cielo

L'assalto al cielo

La rivoluzione culturale cinese quarant'anni dopo

 

editore: Manifestolibri

pagine: 208

Mentre la Cina contemporanea si avvia a costruire un modello inedito di "capitalismo di partito", la rivoluzione culturale, di
20,00
Basilide

Basilide

La filosofia del dio inesistente

di Biondi Graziano

editore: Manifestolibri

pagine: 383

Basilide fu il primo pensatore gnostico cristiano: in Alessandria d'Egitto, agli inizi del II secolo d
28,00
La filosofia di Marx

La filosofia di Marx

di Etienne Balibar

editore: Manifestolibri

pagine: 151

"L'idea generale di questo libro - scrive Etienne Balibar - è di comprendere e di far comprendere perché si leggerà ancora Mar
14,00
Upperground. Opere e testi contro il proibizionismo

Upperground. Opere e testi contro il proibizionismo

editore: Manifestolibri

pagine: 189

Il volume raccoglie in una quarantina di tavole a colori le opere che importanti artisti italiani ed esteri hanno dedicato alla campagna antiproibizionista, oltre a testi poetici e letterari che riguardano lo stesso argomento. Completano il volume saggi di psicanalisti, sociologi, medici e attivisti impegnati nel movimento antiproibizionista che fanno il punto sull'uso delle sostanze stupefacenti e sulla politica repressiva espressa in italia dalla legge Fini.
24,00
Il tempo della moltitudine. Materialismo e politica prima e dopo Spinoza

Il tempo della moltitudine. Materialismo e politica prima e dopo Spinoza

di Vittorio Morfino

editore: Manifestolibri

pagine: 223

Assumendo come punto di riferimento il pensiero di Spinoza, "grande anomalia del moderno", il volume ne rintraccia genealogie, presupposti e influenze, ricostruendo una corrente "sotterranea" dell'immanenza che va da Lucrezio a Machiavelli, da Marx a Darwin, da Althusser a Simondon, attraverso incursioni storico-filosofiche che scompaginano le fila delle grandi ricostruzioni onnicomprensive. Nel modo di concepire l'immanenza emergono infatti alternative radicali, che investono figure decisive come temporalità, relazione, contingenza, libertà, violenza: la corrente spinozista viene messa a confronto con la grande tradizione tedesca e i suoi modelli teo-teleologici.
22,00