Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Collezione di testi e di studi

De Gaulle e il gollismo

di Gaetano Quagliariello

editore: Il mulino

pagine: 884

La figura del generale Charles de Gaulle (1890-1970) ha dominato la politica francese ed europea per una parte importante del dopoguerra, e il 'gollismo' è un ideale politico che ancora non ha perduto la sua capacità di richiamo. L'opera di Gaetano Quagliariello propone un indagine a tutto campo sulle concezioni politiche di de Gaulle quali emergono dai suoi scritti e dalla sua azione concreta: dagli scritti militari alla leadership della Resistenza, dalla creazione dell'RPF nel dopoguerra alla presidenza della Repubblica nel 1958, con la svolta costituzionale della Quinta Repubblica, sino alla crisi del Sessantotto e al ritiro.
40,00

Sentimenti economici: Adam Smith, Condorcet e l'Illuminismo

di Emma Rothschild

editore: Il mulino

pagine: 408

L'autrice ricolloca il dibattito economico liberista non solo tra le stanze della storia, ma tra le riflessioni politiche, filosofiche e religiose di un tempo in cui le teorie economiche erano anche delle teorie morali che esprimevano un progetto complessivo dell'uomo e della società. L'intento di fondo è di mostrare che insieme al XX secolo è finita l'epoca di ordine "scientifico" nata con la restaurazione e che il mondo del capitalismo vittorioso e globale dovrebbe ora tornare alle prospettive economiche ma anche filosofiche e morali, alla forza immaginativa e alla concretezza non arida, che furono tipiche dell'economia politica del Settecento.
28,00

Italia ed Europa nella storia del diritto

di Padoa Schioppa Antonio

editore: Il mulino

pagine: 622

Sino alla fine del Settecento, l'Europa continentale ha modellato e praticato un unico grande sistema di diritto sovranazional
42,00

Le dinastie italiane nella prima età moderna

di Angelantonio Spagnoletti

editore: Il mulino

pagine: 434

Il libro esamina la storia d'Italia e quello delle sue dinastie regnanti nella prima età moderna (1500-1700). Nel libro viene privilegiata la dimensione dinastica familiare e i modi in cui la politica si esprimeva attorno ad essa: i matrimoni, le successioni, il ruolo dei cadetti e delle donne. In evidenza è posta la funzione dei Savoia che operarono costantemente al di fuori del sistema dinastico nazionale con le loro pretese di titoli che denotassero la loro dignità e la superiorità sulle altre case della penisola e, poi, svolgendo una politica internazionale che mirava all'allargamento territoriale del proprio stato.
28,00

I limiti della politica

di Sergio Cotta

editore: Il mulino

pagine: 536

Il volume intende documentare il lato storico che si raduna attorno ai due grandi poli del pensiero politico del Settecento e del pensiero politico cristiano. La parte dedicata al Settecento è centrata su Montesquieu e Rousseau, quella sul pensiero cristiano su Sant'Agostino e Rosmini. Un'ultima parte documenta il lato più filosofico di Cotta, con una serie di riflessioni su temi quali la rivoluzione, la responsabilità, il diritto, la secolarizzazione, la pace, il rapporto tra morale e politica.
34,00
26,00

Ricordare. Forme e mutamenti della memoria culturale

di Aleida Assmann

editore: Il mulino

pagine: 461

Aleida Assmann in questo studio ha distillato una ricerca che attraversa le epoche e le letterature, sulle diverse modalità di rapporto con il passato utilizzate dagli individui e dalle culture. Il volume è diviso in tre parti: la prima indaga le funzioni della memoria culturale; la seconda, basata in larga parte su esempi letterari, è dedicata ai mezzi attraverso i quali questa memoria si conserva; la terza infine, dedicata alle forme dell'archiviazione, unisce la riflessione sui processi di conservazione del patrimonio culturale a una serie di esempi tratti dall'arte contemporanea, dove entrano in gioco gli strumenti della memoria culturale.
33,00

La società orizzontale

di Lawrence M. Friedman

editore: Il mulino

pagine: 408

La ricerca si concentra sul mutamento delle concezioni dell'autorità e del potere. Tratto fondamentale della società contemporanea, è il suo carattere "orizzontale": si tratta di una società in cui le tradizionali concezioni "verticali" dei rapporti personali, familiari, sociali, politici si dissolvono a favore di una rete di rapporti orizzontali, in cui sembra determinante il fattore della scelta: la scelta del coniuge, del luogo in cui vivere, della nazione in cui riconoscersi, dell'identità personale, sessuale o politica con cui ci si offre al mercato delle relazioni sociali.
29,00

I progressi della ragione. Vita di Pietro Verri

di Carlo Capra

editore: Il mulino

pagine: 648

Il milanese Pietro Verri è stato uno dei massimi esponenti della cultura illuministica italiana: economista, letterato, uomo di governo, insieme al fratello Alessandro, all'amico Cesare Beccaria e ad altri giovani milanesi diede vita all'Accademia dei Pugni e alla rivista "Il Caffè" che, sebbene sia durata solo due anni (1764-1766), rimane come la più significativa espressione del rinnovamento culturale dell'età dei Lumi. A questa figura cardine della cultura italiana Capra ha dedicato la presente biografia, frutto di sei anni di lavoro.
37,00
36,15

Dalla fede antica all'uomo tecnologico

di Jonas Hans

editore: Il mulino

pagine: 496

30,99

Antropologia e filosofia. Frammenti di una biografia intellettuale

di Clifford Geertz

editore: Il mulino

pagine: 248

Clifford Geertz, antropologo culturale, è giunto agli importanti traguardi della sua carriera scientifica non seguendo percorsi di formazione lineari e schematicamente rigidi, ma secondo un singolare e personale cammino - cui non hanno difettato momenti di imprevedibilità e fortuite occasioni - guidato da alcune originarie passioni, come la filosofia ermeneutica e la letteratura. Il volume raccoglie alcuni suoi testi significativi che testimoniano tale percorso.
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.