Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Collezione di testi e di studi

26,00

Ricordare. Forme e mutamenti della memoria culturale

di Aleida Assmann

editore: Il mulino

pagine: 461

Aleida Assmann in questo studio ha distillato una ricerca che attraversa le epoche e le letterature, sulle diverse modalità di rapporto con il passato utilizzate dagli individui e dalle culture. Il volume è diviso in tre parti: la prima indaga le funzioni della memoria culturale; la seconda, basata in larga parte su esempi letterari, è dedicata ai mezzi attraverso i quali questa memoria si conserva; la terza infine, dedicata alle forme dell'archiviazione, unisce la riflessione sui processi di conservazione del patrimonio culturale a una serie di esempi tratti dall'arte contemporanea, dove entrano in gioco gli strumenti della memoria culturale.
33,00

La società orizzontale

di Lawrence M. Friedman

editore: Il mulino

pagine: 408

La ricerca si concentra sul mutamento delle concezioni dell'autorità e del potere. Tratto fondamentale della società contemporanea, è il suo carattere "orizzontale": si tratta di una società in cui le tradizionali concezioni "verticali" dei rapporti personali, familiari, sociali, politici si dissolvono a favore di una rete di rapporti orizzontali, in cui sembra determinante il fattore della scelta: la scelta del coniuge, del luogo in cui vivere, della nazione in cui riconoscersi, dell'identità personale, sessuale o politica con cui ci si offre al mercato delle relazioni sociali.
29,00

I progressi della ragione. Vita di Pietro Verri

di Carlo Capra

editore: Il mulino

pagine: 648

Il milanese Pietro Verri è stato uno dei massimi esponenti della cultura illuministica italiana: economista, letterato, uomo di governo, insieme al fratello Alessandro, all'amico Cesare Beccaria e ad altri giovani milanesi diede vita all'Accademia dei Pugni e alla rivista "Il Caffè" che, sebbene sia durata solo due anni (1764-1766), rimane come la più significativa espressione del rinnovamento culturale dell'età dei Lumi. A questa figura cardine della cultura italiana Capra ha dedicato la presente biografia, frutto di sei anni di lavoro.
37,00
36,15

Dalla fede antica all'uomo tecnologico

di Jonas Hans

editore: Il mulino

pagine: 496

30,99

Antropologia e filosofia. Frammenti di una biografia intellettuale

di Clifford Geertz

editore: Il mulino

pagine: 248

Clifford Geertz, antropologo culturale, è giunto agli importanti traguardi della sua carriera scientifica non seguendo percorsi di formazione lineari e schematicamente rigidi, ma secondo un singolare e personale cammino - cui non hanno difettato momenti di imprevedibilità e fortuite occasioni - guidato da alcune originarie passioni, come la filosofia ermeneutica e la letteratura. Il volume raccoglie alcuni suoi testi significativi che testimoniano tale percorso.
19,00

Le tre radici della politica

di Dolf Sternberger

editore: Il mulino

pagine: 356

Che cosa si intende con "politica"? Da quali trasformazioni, da quali diversi significati del termine scaturisce l'attuale esperienza politica? L'opera di Sternberger è dedicata a ricostruire le grandi metamorfosi del significato del concetto di politica. Tre sono state le radici del pensiero politico in Occidente: la "politologia" di Aristotele, la "demonologia" di Machiavelli e l'"escatologia" riconducibile a Sant'Agostino. Aristotele, Machiavelli e Agostino divengono così i tre protagonisti del libro e il percorso dell'autore sfocia nell'orizzonte del contemporaneo, fino ad affrontare il tema del totalitarismo nazista e stalinista. Il volume si chiude con la proposta di un nuovo costituzionalismo.
25,82

Cultura e società nell'Italia del Rinascimento

di Burke Peter

editore: Il mulino

pagine: 344

Perché in Italia nei secoli XV e XVI l'arte, la letteratura, la musica presero quella determinata forma? Quale fu la ragione c
28,00

La filosofia politica di Aristotele

di Gunther Bien

editore: Il mulino

pagine: 400

25,82

Origini delle lingue d'Europa

di Mario Alinei

editore: Il mulino

pagine: 800

41,32

Origini delle lingue d'Europa

di Mario Alinei

editore: Il mulino

pagine: 1088

Questo volume costituisce la seconda parte di una ricerca linguistica che ha l'ambizione di riscrivere radicalmente la preistoria linguistica europea, ribaltando la visione tradizionale relativa al ruolo e alla collocazione temporale dell'indoeuropeo. Alinei enuncia una teoria della continuità che in sostanza nega il mito dell'originaria invasione degli indoeuropei che starebbe alla base della civiltà e delle lingue d'Europa e quindi ricolloca in una cronologia diversa e più arretrata nel tempo le origini linguistiche europee, sostenendo anche una maggiore antichità dei dialetti.
51,65

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento