Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Nuovo Melangolo: Nugae

L'ospitalità è un mito? Un cammino tra i racconti del Mediterraneo e oltre

di Puliga Donatella

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 160

Dai poemi omerici alle Metamorfosi di Ovidio, dalla Bibbia ai grandi poemi babilonesi, il racconto dell'ospitalità e delle sue
10,00

I piedi dei Soviet. Il futból dalla Rivoluzione d'Ottobre alla morte di Stalin

di M. Alessandro Curletto

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 244

Il libro ripercorre la storia dei rapporti del potere sovietico con lo sport che fin dal suo apparire aveva acceso la passione dei russi. In una società totalmente ideologizzata come quella staliniana, era fatale che la figura del calciatore fosse utilizzata dall'apparato propagandistico di stato come strumento di "educazione" della coscienza collettiva. Durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, a esaltazione dell'eroismo profuso dai sovietici nella difesa della Patria, nacque il mito della cosiddetta "partita della morte" che, nella Kiev occupata dai nazisti, vide di fronte su un campo di calcio una selezione tedesca e gli indomiti giocatori della locale Dinamo. Altre volte i calciatori sovietici non riuscirono a mantenere alto di fronte al mondo l'onore dell'URSS e di Stalin: ciò accadde per esempio in occasione delle Olimpiadi di Helsinki 1952, quando si trovarono opposti alla fortissima nazionale della Jugoslavia di Tito. E al ritorno in Unione Sovietica pagarono il loro insuccesso...
11,00

La filosofia o l'arte di chiudere il becco alle donne

di Frédéric Pagès

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 77

"Dove sono le donne? Dove sono le filosofe? Dove sono le donne, con le loro idee piene di fascino? Le donne!". Alla fine degli anni Venti, uno sconosciuto filosofo della tradizione orale, Jean-Baptiste Botul, si interroga pubblicamente sul ruolo delle donne in filosofia. In tutta la storia della filosofia, le donne si contano, in effetti, sulle dita di una mano ... La filosofia sarebbe, così, un'attività fondamentalmente maschile? O peggio: l'arte di chiudere il becco alle donne? Una tesi scandalosa e politicamente scorretta. Che merita di essere presa in esame. Frédéric Pagès affronta la spinosa questione dando vita a un piccolo e prezioso trattato di filosofia delle donne.
8,00

Cinque amori alle Cinque Terre

di Mario Gennari

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 236

"Le Cinque Terre! ... Sono cinque mondi... Che raccolgono tante storie, tanti amori. Uno diverso dall'altro, come differenti sono gli uomini e i loro modi di sentire. S'incontrano, si trovano senza neppure cercarsi e poi vivono le loro storie..."
10,00

La speranza del testimone

di Adriano Sansa

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 125

La nuova raccolta di poesie di Adriano Sansa conferma la vocazione intimistica del suo autore. Essa evoca paesaggi e figure femminili alternando la nostalgia e la grazia e, rimanendo fedele alla grande tradizione poetica italiana, recupera l'endecasillabo classico per dar vita al proprio mondo interiore.
10,00

virtù delle donne

di Plutarco

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 87

Tra gli scritti morali di Plutarco, l'opuscolo "Virtù delle donne" merita un'attenzione particolare
9,00

Consolazione alla moglie

di Plutarco

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 46

È una commovente e bellissima lettera quella che Plutarco scrive alla moglie per la morte della loro bambina di due anni. Questo breve ma intenso scritto è entrato a far parte delle opere morali del grande filosofo e biografo greco, e si distingue sia per dignità letteraria che per il suo alto valore di testimonianza. Nell'antichità la consolazione era considerata un vero e proprio genere, il cui fine era quello di far conquistare la tranquillità dell'anima; Plutarco rielabora questo genere con notevole originalità, affrontando temi quali l'amore per i figli, la brevità dell'esistenza e la serenità di fronte alla morte, vista come evento ineluttabile nell'ordine della natura.
7,00

L'ultima seduta

di Luciano Angelino

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 125

«... Se vuol conoscere il mio stato d'animo sappia che mi sembra di giocare la partita più difficile della mia vita. E per questo che le ho chiesto di vedermi oggi, sabato, fuori orario e di non mettere un termine alla nostra seduta. Non ho esagerato dicendole che mi gioco la vita. Voglio guardarla in faccia, la mia vita. Tutta, tutta insieme, tutta in una volta... Ho ventun anni e non sono ancora sicuro di essere degno di vivere».
10,00

Il racconto di Antigone e Elettra

di Simone Weil

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 64

"Sono passati circa duemilacinquecento anni da quando in Grecia si scrivevano bellissimi poemi. Ormai a leggerli, sono quasi soltanto coloro che si specializzano in questo studio e è un peccato. Perché questi antichi poemi sono talmente umani da essere ancora molto vicini a noi e possono interessare tutti." Simone Weil
8,00

Novellette, aneddoti, discorsi volgari

di Bernardino da Siena (san)

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 220

Le prediche in volgare di Bernardino da Siena, fondatore dell'Ordine francescano dei Frati minori, riflettono spesso satiricamente - per smantellarlo - il vasto corpo di assiomi, credenze e timori profondamente radicato nella società italiana quattrocentesca, colta in relazione all'irrequietezza di un'epoca di transizione. L'asciutto buon senso induce Bernardino ad entrare in contatto con il popolo per aiutarlo ad emanciparsi dalle superstizioni più grossolane, anche attraverso l'antica arte del racconto. Le novelle, gli aneddoti e i discorsi di questa edizione a cura di Giona Tuccini, pronunciati nelle maggiori piazze del Paese tra il 1424 e il 1427, costituiscono una preziosa testimonianza del linguaggio appassionato e della saggezza illuminata del più grande predicatore italiano del primo Rinascimento.
10,00

Il mal sano

di Michel Serres

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 120

10,00

Difesa dell'omosessualità

di Jeremy Bentham

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 94

Per secoli l'omosessualità è stata considerata un crimine "contro natura" e "contro l'ordine pubblico", e perciò punita con la pena capitale. Solo nel ventelimo secolo, in Europa, grazie al pensiero e all'azione dei filosofi e dei movimenti di ispirazione liberale, è stata definitivamente depenalizzata. Ma i pregiudizi che hanno dato origine a tanta ingiustizia sono ancora vivi e causa di indebite discriminazioni e di emarginazione umana e sociale. Questo coraggioso pamphlet del filosofo inglese ]eremy Bentham, datato 1785, è un richiamo ancora attuale alla nostra responsabilità di cittadini europei.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento