Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Nuovo Melangolo: Nugae

Come ridevano gli antichi (Philogelos)

 

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 156

Come ridevano gli antichi? Sappiamo che nel mondo classico, soprattutto in Grecia, esisteva una grande tradizione comica, cost
10,00

Belfagor arcidavolo

di Niccolò Machiavelli

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 46

L'unica novella scritta da Machiavelli si impone ancora oggi per la sua originalità. Da un conciliabolo di demoni nasce l'idea di inviare Belfagor a vivere tra gli uomini per verificare se davvero le mogli sono la causa di tutti i peccati. Il testo rappresenta un quadro fedele e malizioso della ricca borghesia fiorentina del tempo. Il "povero diavolo", dopo ogni genere di peripezie nella sua avventura terrena, alla fine fugge spaventato e preferisce ritornare all'inferno. Un piccolo capolavoro del grande fiorentino scritto con un limpido linguaggio pieno di sale e umore che appartiene tradizionalmente alla letteratura satirica antifemminile.
10,00

Risveglio di primavera

di Wedekind Frank

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 154

Risveglio di primavera, qui presentato in edizione integrale e in una nuova traduzione, è il capolavoro drammaturgico di Frank
9,00

La cometa

di Bernard Le Bovier de Fontenelle

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 100

Bernard Le Bovier de Fontenelle (Rouen 1657-Parigi 1757) fu membro dell'Accademia di Francia, scrisse testi di divulgazione scientifica, di polemica letteraria e di filosofia. Per la sua fiducia nella scienza, il suo scetticismo e la sua ironia è considerato un anticipatore dell'illuminismo.
9,00

La morte eroica nell'antica Grecia

di Vernant Jean-Pierre

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 46

Per il giovane guerriero che cade in prima linea nel fiore della giovinezza, avendo messo in gioco la propria vita e se stesso
8,00

Lettere sugli spiriti

Testo latino a fronte

di Spinoza Baruch

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 93

È il desiderio che spinge la maggior parte degli uomini a raccontare le loro cose, non come esse sono in realtà, ma come si vo
9,00

Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina

di Gouges Olympe de

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 78

Nella prefazione Emanuèle Gaulier inquadra con precisione la figura di Olympe de Gouges nel tumultuoso contesto della Rivoluzi
9,00

Colpi di grazia

di Paolo Bertolani

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 75

Dopo il "Racconto della Contea di Levante" e "Il custode delle voci", il poeta e scrittore di La Serra di Lerici, ripropone in questi racconti i suoi personaggi in nuove e spesso esilaranti vicende. Ambientati nell'immediato entroterra ligure, cioè nella frangia meno conosciuta di quella regione, i fatti narrati non riguardano un passato estinto, ma recuperano - grazie a un modo espressivo che attinge fin nelle vene più "fossili" del linguaggio nativo - una dimensione culturale assolutamente inedita. Paolo Bertolani è autore di diversi libri di poesia sia in italiano che nel suo dialetto pubblicati, tra gli altri, da Guanda, Einaudi e Garzanti.
9,00

Usodimare. Un racconto per voce sola

di Ernesto Franco

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 69

Pepe Usodimare è il capitano di un vecchio cargo diretto a Chittagong in Bangladesh per venire demolito. Quella nave è il riassunto della sua vita. Ne racchiude i ricordi, i desideri, la figura di una donna e un segreto mai svelato. Per riuscire a venirne a capo Usodimare ha solo il tempo dell'ultimo viaggio. Ma la rotta del vecchio cargo è piena di imprevisti, di insidie. C'è un destino da accettare, per la nave e per il marinaio.
9,00

Conversazione su Dante

di Mandel'stam Osip

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 152

Allo scandaglio del testo della Divina Commedia e della figura poetica di Dante si uniscono le riflessioni sulla poesia, la sc
9,00

Guerriglia nei castelli romani

di Pino Levi Cavaglione

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 173

Si tratta del diario di guerriglia scritto tra l'ottobre del 1943 e il giugno 1944. La scrittura di Levi Cavaglione è scarna, quasi contratta: nessuna indulgenza verso la retorica eroica come verso la retorica dell'orrore. L'autore scrive non per dare libero sfogo alle passioni, ma per contenerle, piegarle, fissarle in una adamantina geometria. La guerra è un fatto che non lascia scampo e richiede decisioni nette; i nemici anche, e bisogna saperli riconoscere. Cioè uccidere senza indugio, con lucida crudeltà. In nome di cosa? Della giustizia, ma di una giustizia concretissima, tutta umana, intesa come vendetta per il padre, la madre e le innumerevoli vittime dei tedeschi e dei fascisti.
9,00

Manifesto della donna futurista

di Saint-Point Valentine de

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 88

Questo libro raccoglie sei scritti di Valentine de Saint-Point, figura femminile di inizio secolo, legata agli ambienti del fu
8,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento