Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il saggiatore: Saggi. Tascabili

Mossad base Italia. Le azioni, gli intrighi, le verità nascoste

di Eric Salerno

editore: Il saggiatore

pagine: 258

Nel 1945, lo stato di Israele non era ancora sorto. Per la sua posizione geografica nel Mediterraneo, l'Italia era il luogo ideale scelto dai fondatori del Mossad, - il leggendario Yehuda Arazi, meglio noto col nome in codice "Alon", impersonato nel film Exodus da Paul Newman, e Mike Harari, l'uomo che ha accettato di svelare all'autore di questo libro i segreti della sua vita di spia - per impiantare la loro rete e diventare così il principale luogo di smistamento dell'immigrazione clandestina di ebrei europei e la base di transito dei militanti delle organizzazioni terroristiche ebraiche. Oltre a quello geografico, il Mossad potè godere in Italia di un altro fattore decisivo: il beneplacito delle autorità politiche, disposte a "chiudere un occhio, e possibilmente due" dinanzi alle operazioni clandestine, che permisero all'esercito israeliano, in pochi anni, di superare la capacità militare di tutti gli eserciti arabi messi insieme. A Roma il quadrilatero intorno a via Veneto sembrava un quartiere della Casablanca di Bogart, pullulante di spie e di agenti segreti con licenza di uccidere: personaggi reali fatti rivivere da Eric Salerno attraverso i ricordi di Mike Harari, che per la prima volta abbandona i suoi nomi in codice e viene allo scoperto.
11,00

La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

di Mark Thompson

editore: Il saggiatore

pagine: 504

Agli albori del 1915 l'Italia è una nazione ancora da forgiare. Il popolo è diviso da irriducibili differenze: non c'è una lingua, non c'è un sentimento comune. Gli italiani devono temprarsi in una solida unità nazionale. La soluzione è la guerra, la fucina il campo di battaglia. Più alto sarà il sacrificio, più nobili saranno i risultati. A pagarne il prezzo saranno i giovani costretti in un fronte che corre per seicento chilometri, dalle Dolomiti all'Adriatico. Combatteranno in un biancore di pietre e di neve che dura tutto l'anno, saranno uniti nella paura e nell'angoscia, uccideranno. Intorno a loro l'assordante fuoco di sbarramento, l'insostenibile tensione prima dell'"ora zero", l'inferno della terra di nessuno. Luigi Cadorna avrà in pugno le vite dei suoi soldati. Nel 1919 chi alla patria aveva dato tutto si lascia conquistare dalla "trincerocrazia" di Mussolini e dall'idea che la Grande guerra costituisca il fondamento della nazione. Si prepara così la scena per l'avvento del fascismo. Valorizzando fonti come i diari dell'epoca e le interviste ai veterani, lo storico inglese Mark Thompson con "La guerra bianca" restituisce il pathos degli assalti alle trincee, ripercorre con sobrietà e precisione l'epica del fronte italiano, mette a nudo la foga nazionalistica e gli intrighi politici che hanno preceduto il conflitto. Tra le pagine del libro, le esperienze di guerra di una grande generazione di scrittori schierati su fronti opposti: Ungaretti, Hemingway, Kipling e Gadda.
14,00

La guerra dei dieci anni. Jugoslavia 1991-2001

editore: Il saggiatore

pagine: 559

Il 26 giugno 1991 la guerra di Slovenia dava inizio alla dissoluzione della Jugoslavia e inaugurava il decennio di conflitti s
15,00

11 settembre. Dieci anni dopo

di Noam Chomsky

editore: Il saggiatore

pagine: 159

In "11 settembre", pubblicato poco dopo la tragedia, Noam Chomsky ha analizzato gli attacchi al World Trade Center facendo pia
9,50

Non è vero ma ci credo. Intuizioni non provate, future verità

editore: Il saggiatore

pagine: 254

"In che cosa credi, anche se non puoi provarlo?" A questa domanda lanciata sul sito di Edge
8,50

Nate dal mare. Le donne Garibaldi: Anita, Costanza e Speranza

di Anita Garibaldi

editore: Il saggiatore

pagine: 377

C'è un filo rosso al femminile nella storia d'Italia ed è rappresentato da tre donne che hanno vissuto in prima persona la str
12,50

Le bambine dell'Avana non hanno paura di niente. Mercedes De Merlin, Renée Méndez Capote, Soledad Cruz raccontano la propria infanzia

di Bianca Pitzorno

editore: Il saggiatore

pagine: 416

"A tutte le bambine cubane che sono cresciute finora senza avere paura di niente, auguro di crescere in un'isola non più in st
12,00

I numeri del terrore. Perché non dobbiamo avere paura

editore: Il saggiatore

pagine: 143

Il terrorismo islamico è davvero la principale minaccia che incombe sull'Occidente? È quello che l'amministrazione Bush ha vol
8,00

La paga. Il destino del lavoro e altri destini dopo Marchionne

di Furio Colombo

editore: Il saggiatore

pagine: 157

Colossi finanziari si frantumano, imperi si sgretolano, le borse calano a picco
7,50

Storia avventurosa della rivoluzione romana. Repubblicani, liberali e papalini nella Roma del '48

di Stefano Tomassini

editore: Il saggiatore

pagine: 526

Un papa in fuga, un ministro ucciso, una rivoluzione
11,50

Il pistarolo. Da Piazza Fontana, trent'anni di storia raccontati da un grande cronista

di Marco Nozza

editore: Il saggiatore

pagine: 383

Li chiamavano pistaroli, dal francese pistard, un gruppo di giornalisti d'inchiesta che non cercava lo scoop a ogni costo, ma
11,00

L'inganno e la paura. Il mito del caos globale

di Pino Arlacchi

editore: Il saggiatore

pagine: 378

Dopo l'11 settembre il tema della sicurezza personale, nazionale e globale è balzato al primo posto nell'agenda politica dei p
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento