Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antropologia

Anthropologica

Annuario di studi filosofici (2011). La vita in questione. Potenziamento o compimento dell'essere umano?

 

editore: La scuola

pagine: 256

22,00

Antropologia della donazione. Pratiche e culture del dono del sangue

di Annamaria Fantauzzi

editore: La scuola

pagine: 256

Partendo da un'indagine condotta a Torino dall'AVIS su un gruppo di volontari italiani e marocchini, l'autrice mette in riliev
13,50

L'uomo delinquente studiato in rapporto all'antropologia, alla medicina legale ed alle discipline carcerarie

di Lombroso Cesare

editore: Il mulino

pagine: 437

Nel 1876 Cesare Lombroso pubblica la prima edizione dell'"Uomo delinquente studiato in rapporto all'antropologia, alla medicin
33,00

Sul filo della presenza. Ernesto De Martino fra filosofia e antropologia

di Zanardi Clara

editore: Unicopli

pagine: 134

Ernesto De Martino è uno dei grandi capostipiti dell'antropologia novecentesca
14,00

Il limite del bisogno. Antropologia economica di Roma arcaica

di Cristiano Viglietti

editore: Il mulino

pagine: 385

Il libro indaga l'economia di Roma arcaica (dall'VIII agli inizi del IV secolo a. C.) in una originale prospettiva antropologica, evitando di proiettare sull'antico i paradigmi dell'economia moderna, ma facendo emergere - tramite un esame dettagliato delle testimonianze antiche - il sistema di logiche, credenze, pratiche culturali che la società romana dovette elaborare nei primi secoli della sua storia al fine di organizzare le sue forme di produzione, scambio e consumo dei beni materiali. L'economia romana di età arcaica si configura così non come una versione meno riuscita di quella tipica degli Stati occidentali moderni, ma come un peculiare, originale - e tutt'altro che rozzo - risultato della capacità dei Romani di costruire modelli di comportamento, tecniche, istituzioni in grado di garantire nel tempo la sussistenza della loro comunità.
27,00

Culture in bilico

Antropologia del Medio Oriente

di Fabietti Ugo

editore: Mondadori bruno

Scritto in una prospettiva antropologica, "Culture in bilico" smonta stereotipi e luoghi comuni sul Medio Oriente e sulla vita
19,00

Tristi tropici

di Lévi-Strauss Claude

editore: Il Saggiatore Tascabili

pagine: 379

Ho cercato la mia strada molto a lungo
13,00

Rito e modernità. I limiti della sincerità

editore: Armando editore

pagine: 272

Rito e modernità si propone di cambiare radicalmente la nostra concezione del rito
22,00

Quando il corpo è delle altre. Retoriche della pietà e umanitarismo-spettacolo

di Michela Fusaschi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 157

Giù le mani dal corpo delle donne, recitava uno storico slogan femminista, rivendicando il diritto a disporre di sé senza ingerenze di sorta. Un'istanza a cui sembra dare voce l'Organizzazione mondiale della sanità, quando vieta le cosiddette mutilazioni genitali femminili (Mgf), ancora praticate in altri universi socioculturali, in particolare - ma non solo - in Africa. Mentre tali pratiche suscitano indignazione, non viene sanzionata la chirurgia estetica intima, che in Occidente assume un rilievo via via crescente, spesso in assenza di una significativa letteratura medica che ne esamini la criticità. Il corpo non si tocca, ma lo si può impunemente ritoccare. Se la violenza di clitoridectomia, escissione e infibulazione risulta inaccettabile, l'imenoplastica e le varie forme di ringiovanimento vaginale operate dal bisturi o dal laser appaiono invece consapevoli esercizi di autodeterminazione. Già, perché il corpo oltraggiato è sempre quello delle Altre, sottolinea Michela Fusaschi in un saggio che non fa sconti alla nostra miopia travestita da retorica umanitaria. Dalla prospettiva transculturale in cui Fusaschi si colloca, si vede con chiarezza quanto l'integrità del corpo femminile sia giudicata tale a seconda dell'immaginario di riferimento: il nostro, ipertecnologico, ritiene una brutale prevaricazione solo ciò che accade in contesti dichiarati "arretrati". Prefazione di Franca Bimbi.
15,00

Per un catastrofismo illuminato. Quando l'impossibile è certo

di Jean-Pierre Dupuy

editore: Medusa Edizioni

pagine: 190

È giunto il tempo di condurre una riflessione sul destino apocalittico dell'umanità: abbiamo acquisito la certezza che l'umanità è divenuta capace di autodistruggersi, sia direttamente tramite le armi di distruzione di massa, sia indirettamente tramite l'alterazione delle condizioni necessarie alla propria sopravvivenza. Il peggio non è più posto nel futuro ma è già accaduto, e quel che consideravamo impossibile è ormai certo. Di fronte a questa situazione inedita, la teoria del rischio non basta più: occorre imparare ad affrontare la catastrofe, a non immaginarla più in un futuro improbabile, ma nel presente. Il "catastrofismo illuminato" non è allora solo una critica al principio di precauzione, ma un rovesciamento filosofico dei nostri modi di pensare il mondo e il tempo, basato sulla temporalità delle catastrofi, che si pone ben oltre la distinzione tradizionale tra filosofia analitica e continentale e mette in crisi i troppo sicuri futurologi, sempre pronti a prevedere il traffico sulla strada di domani, i risultati delle prossime elezioni, l'evoluzione delle emissioni del gas a effetto serra.
19,50

Il cammino dell'uomo. Perché siamo diversi dagli altri animali

di Ian Tattersall

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 222

Attraverso il confronto con le scimmie antropomorfe, comparando fossili e utensili, studiando le sorprendenti espressioni artistiche e le sepolture dei Cro-Magnon e dei Neandertal, Tattersall ripercorre l'albero evolutivo della specie umana nel tentativo di spiegare l'assoluta unicità dell'intelligenza e della società umane. Oltre a liberare il campo da certe interpretazioni ideologiche che mirano a sostenere la supremazia dell'uomo sugli altri esseri viventi, il saggio di Tattersall contribuisce a mettere in discussione il gradualismo della teoria classica di Darwin avvalorando l'ipotesi che l'evoluzione proceda tramite discontinuità e con veri e propri salti tra una specie e l'altra.
12,00

Uomo lupo

Saggio sul sadismo, il masochismo e la licantropia

di Eisler Robert

editore: Medusa Edizioni

pagine: 316

Non ci sono aggettivi adeguati per definire questo libro, se non rischiando di scadere in una retorica sensazionalistica
24,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.