Il tuo browser non supporta JavaScript!

Politica

La rivolta delle periferie

Precarietà urbana e protesta giovanile: il caso francese

 

editore: Mondadori bruno

pagine: 261

Le sommosse urbane del novembre 2005 hanno un carattere inedito per la Francia
13,50

Uno sguardo sul mondo. La politica internazionale fra crescita e sviluppo

di Leto Alessandro

editore: Elvetica

pagine: 158

Questa raccolta di articoli pubblicati dal "Corriere del Ticino" fra il 2003 e il 2005, si prefigge lo scopo di aiutare il let
24,00

Stelle rosse. Astrologia neo­illuminista a uso della sinistra

di Galli Giorgio

editore: Alacran

pagine: 373

Scritto da un politologo che ha studiato le culture tradizionali emarginate dalla rivoluzione scientifica del XVII secolo (ast
19,80

Politica e destino

di Tronti Mario

editore: Luca sossella editore

pagine: 149

Una serie di riflessioni sul pensiero di Tronti, l'avvio di un laboratorio politico, come una lunga inesauribile interrogazion
14,00

America al bivio. La democrazia, il potere e l'eredità dei neoconservatori

di Francis Fukuyama

editore: Lindau

pagine: 213

La politica neoconservatrice dell'amministrazione Bush è ancora adeguata? Ha conseguito risultati importanti, ma ha pagato e fatto pagare prezzi molto elevati. Oggi le istituzioni internazionali sono screditate, la situazione del Medio Oriente evolve lentamente, l'Iran e la Corea brandiscono la minaccia dell'arma atomica con sempre maggiore arroganza. Oggi più che mai serve un'America forte, ma capace di aggregare consenso, senza ricorrere all'opzione militare.
19,50

Il futuro della democrazia. Stato di fatto e proposte di riforma

editore: Sapere 2000 Ediz. Multimediali

pagine: 123

In un contesto democratico particolarmente favorevole in Europa, come spiegare il generale malcontento dei cittadini nei riguardi del funzionamento della democrazia "realmente esistente"? I governi, attualmente, subiscono l'assedio di tutta una serie di forze esterne, quali la globalizzazione, l'integrazione europea, l'immigrazione e la coesistenza interculturale - per non citarne che alcune - che hanno modificato il quadro del funzionamento della democrazia liberale, e che i governi hanno sempre maggiori difficoltà ad affrontare. Il libro si interroga su tali forze che, al contempo, pongono alcune sfide e offrono una serie di prospettive, e sulle tendenze inerenti alla prassi della democrazia "reale".
12,90

Il mondo come lo vedo io

di Lionel Jospin

editore: Sapere 2000 Ediz. Multimediali

pagine: 252

«Questo libro nasce da un'interrogazione sul mondo. È possibile comprendere il mondo in cui viviamo? Lo si può cambiare? La mia non è l'intenzione di elaborare un programma. Mi trovo però alla distanza giusta per far sentire la libera riflessione di una persona che, non avendo dimenticato l'esercizio di responsabilità politiche né la difficoltà di governare, continua ad aspirare a cambiare l'ordine delle cose esistente. Il mio auspicio è che il lettore trovi qui qualche spunto di riflessione che possa servire a orientane nel mondo di oggi.» (Lionel Jospin)
18,90

La Costituzione oggi e «forse» domani dopo il referendum

editore: Sapere 2000 Ediz. Multimediali

pagine: 141

L'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 approvò la Costituzione con il voto favorevole di 453 Costituenti su 515; promulgata dal presidente Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947, entrò in vigore il 10 gennaio 1948. L'edizione del testo della Costituzione vigente, qui riportata, è curata dalla Corte Costituzionale, che ne elenca anche le modifiche alle quali essa è stata sottoposta negli anni. La migliore presentazione sono le parole di Giuseppe Dossetti, padre costituente, che nel suo discorso "I valori della costituzione", tenuto a Monteveglio il 16 settembre 1994, ebbe a pronunciare: "...essa porta l'impronta di uno spirito universale e in certo modo transtemporale". Il lettore confrontando il testo sottoposto al referendum con quello datoci dai Padri Costituenti può valutare se il cambiamento conserva lo "spirito universale", ricordato da Dossetti.
8,90

La Carta di tutti. Cattolicesimo italiano e riforme costituzionali (1948-2006)

editore: AVE

pagine: 304

"Un approccio, il nostro, che è certamente quello di una parte, ma che non vuole essere di parte. Un angolo di visuale tra i tanti possibili, ma per noi l'unico doveroso: quello che mette in gioco il nostro impegno culturale e la nostra responsabilità, oltre che la nostra capacità di testimonianza, come seppero fare i costituenti". Così il presidente nazionale del Meic nell'introduzione del volume. Il testo esamina anzitutto, retrospettivamente, gli orientamenti prevalenti tra i cattolici italiani sul tema della riforma costituzionale; poi entra nel dettaglio sul testo della revisione costituzionale oggetto del referendum del 25 e 26 giugno 2006; infine, nella tavola rotonda conclusiva, prende in esame le prospettive di politica costituzionale della XV legislatura. In tutto quindici relazioni, tra le quali quelle di cinque presidenti emeriti della Corte costituzionale; oltre a numerose comunicazioni di costituzionalisti, anche delle generazioni più giovani, espressioni di diverse anime del cattolicesimo italiano; interventi di storici, magistrati, esponenti politici e istituzionali di primo piano della vita italiana.
15,00

Contro il lusso

di Gerdil Giacinto S.

editore: Gaffi Editore in Roma

pagine: 95

Il lusso è prodigo, ma sempre per ostentare, mai per dare
2,00

I giacobini neri. La prima rivolta contro l'uomo bianco

di James Cyril L.

editore: DeriveApprodi

pagine: 366

Nell'anno 1789 la colonia francese di Santo Domingo nelle Antille francesi forniva alla madrepatria i due terzi del suo commer
25,00

La cruna dell'ago

Craxi, il partito socialista e la crisi della Repubblica

editore: Laterza

Travolto insieme agli altri partiti nel crollo della prima Repubblica, il Partito socialista di Craxi ha lasciato di sé una me
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.