Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Donne che allattano cuccioli di lupo. Icone dell'ipermaterno

Donne che allattano cuccioli di lupo. Icone dell'ipermaterno
titolo Donne che allattano cuccioli di lupo. Icone dell'ipermaterno
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Frangenti
Editore Castelvecchi
Formato
libro Libro
Pagine 130
Pubblicazione 2023
ISBN 9788869445132
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
17,50
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Cosa vuol dire essere madri? Cosa significa pensare il corpo come materia vivente che, nel parto, si apre e si lacera? Riportando il concetto di "vita" alla sua dimensione viscerale, Adriana Cavarero sfida l'indifferenza della filosofia per il corpo materno e ne esplora i lati oscuri e inquietanti, emarginati da una tradizione che predilige rappresentazioni idilliche e luminose. La «sfera del nascere» sigilla la complicità delle donne con la natura: è lo «strano potere» della procreazione, tramandato di madre in figlia, a rendere possibile la rigenerazione continua della vita. Emerge così - nell'intreccio esclusivamente femminile tra parto e physis, fra procreazione e zoe - una maternità eccedente, un'«iper-maternità» raffigurata dalla straordinaria potenza generatrice di Niobe e dalla vitalità esuberante e violenta delle Baccanti. Attraversando la narrativa contemporanea e il pensiero filosofico e tragico greco, con incursioni nell'antropologia, nella biologia e nella teoria critica femminista, Cavarero rifiuta ogni discorso rassicurante per svelare il versante buio e «tremendo» della gravidanza.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.