Il tuo browser non supporta JavaScript!

La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924)

La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924)
titolo La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924)
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Studi storici carocci
Editore Carocci
Formato Libro
Pagine 231
Pubblicazione 2006
ISBN 9788843037537
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
19,10
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La Grande Guerra rappresenta un tornante decisivo della storia del ventesimo secolo in quanto non solo funzionò da formidabile acceleratore storico, ma innescò anche consistenti fenomeni d'omologazione. Nell'immediato, però, il conflitto influì sulle società europee - e sui rispettivi sistemi politici soprattutto per il suo carico di tensioni e per l'instabilità generata. Nel nostro paese la risorsa retorica della "guerra vittoriosa" fu poco efficace; favorita dalla rapidità del crollo liberale, prevalse l'immagine del conflitto quale vettore fondamentale dell'affermazione fascista, e fu il fascismo a comprenderne l'importanza ai fini della gestione del consenso sociale.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento