Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'Italia e la fine della guerra fredda

sconto
20%
L'Italia e la fine della guerra fredda
titolo L'Italia e la fine della guerra fredda
sottotitolo La politica estera dei governi Andreotti (1989-1992)
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Saggi Mulino
Editore Il mulino
Formato
libro Libro
Pagine 269
Pubblicazione 2013
ISBN 9788815244253
 
Promozione valida fino al 16/06/2024

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
23,00 18,40
 
risparmi: € 4,60
Compra e ricevi in 5/10 giorni
I due dicasteri presieduti da Giulio Andreotti fra luglio '89 e aprile '92 dovettero confrontarsi con eventi internazionali di grande portata: la caduta del muro di Berlino e la riunificazione tedesca, la guerra del Golfo, l'inizio del conflitto jugoslavo, il crollo del regime comunista albanese e la prima emergenza migratoria, il trattato di Maastricht. II volume, sulla base di una ricca documentazione inedita proveniente dall'archivio Andreotti, mostra come la fine della guerra fredda e il trattato di Maastricht, soprattutto per le sue implicazioni economiche, abbiano avuto un profondo impatto non solo sulla posizione internazionale del paese, ma anche sui suoi equilibri interni, concorrendo in maniera determinante a favorire la crisi del sistema politico italiano e la fine della "prima Repubblica".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.