Il tuo browser non supporta JavaScript!

Adelphi: Biblioteca minima

La persona e il sacro

di Weil Simone

editore: Adelphi

pagine: 78

Uno degli scritti più celebri di Simone Weil
7,00

La valle dei ragni­L'impero delle formiche

di Wells Herbert G.

editore: Adelphi

pagine: 81

Due racconti paralleli del più grande entomologo del terrore
7,00

Attraverso l'albero

Una piccola storia dell'arte

di Pericoli Tullio

editore: Adelphi

pagine: 80

Come i grandi artisti, da Giotto a Saul Steinberg, hanno immaginato, disegnato, dipinto gli alberi
8,00

Parlo dunque sono

di Andrea Moro

editore: Adelphi

pagine: 104

"Il linguaggio è più simile a un fiocco di neve che al collo di una giraffa. Le sue proprietà specifiche nascono dalle leggi di natura, non sono qualcosa che si sviluppa come accumulo di fatti storici casuali": muovendo dalla lettura di frammenti di pensatori occidentali (come questo di Noam Chomsky), Andrea Moro ha allestito un "album di foto" dedicato al linguaggio, nel tentativo di comprendere quali siano le sue "proprietà specifiche" - e per quale ragione esso "sta solo in noi, come i teoremi e le sinfonie".
7,00

La lettura-Kastanka

di Anton Cechov

editore: Adelphi

pagine: 72

Tommaso Landolfi si specchia in Cechov: due assolo nei registri dell'umorismo e della commozione.
6,00

La traversata

di Boris Biancheri

editore: Adelphi

pagine: 79

"È una strana ragazza" dicono tutti di Eileen: singolare incrocio anglo-siciliano, cresce taciturna e solitaria, "poco portata alle cose terrestri e più adatta a quelle del cielo e del mare". Per la luna nutre infatti un attaccamento "intenso e appassionato"; e l'acqua è il solo luogo dove si senta "veramente a suo agio". Quando una giornalista inglese la convince ad attraversare la Manica in solitaria, Eileen accetterà la sfida.
6,00

Dialogo sul potere

di Carl Schmitt

editore: Adelphi

pagine: 124

L'essenza del potere e la struttura del nuovo spazio planetario in due dialoghi filosofici che sono vere e proprie pièce teatrali.
8,00

Doppio ritratto. San Francesco in Dante e Giotto

di Massimo Cacciari

editore: Adelphi

pagine: 86

I maggiori fabbri del volgare europeo, quello pittorico (Giotto), e quello letterario (Dante), si incontrano nella figura di san Francesco - quasi che il loro nuovo linguaggio nascesse precisamente dalla necessità di rappresentarla. Ma l'incontro si rivela un conflitto: le loro interpretazioni della rivoluzione francescana divergono radicalmente e tuttavia non riescono a dar ragione del "crocefisso di Assisi", giacché entrambe lo tradiscono. Eppure, attraverso questi tradimenti, si afferma quello spirito che segnerà la nascita della nuova Europa.
7,00

Esecuzioni a distanza

di Langewiesche William

editore: Adelphi

pagine: 84

Gli omicidi e la solitudine di un tiratore scelto dell'esercito americano, e le giornate iperreali dei piloti che da un hangar
7,00

Taccuino di Talamanca

Ibiza (31 luglio-25 agosto 1966)

di Cioran Emil M.

editore: Adelphi

pagine: 44

Scritto nell'estate del 1966 durante un soggiorno a Ibiza, sull'orlo di un abisso tutt'altro che metaforico, un quaderno di pa
6,00

Le Alpi nel mare

di Sebald Winfried G.

editore: Adelphi

pagine: 73

In quattro schegge di prosa, una Corsica di luce e fantasmi che nessuno ha mai visto
7,00

Mordecai

editore: Adelphi

pagine: 106

Richler nei suoi panni più irascibili, quelli di piazzista di se stesso; nel ricordo di suo figlio durante una visita sul set
7,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento