Il tuo browser non supporta JavaScript!

Spartaco

L'anima dei fiori. Le violette

di Matilde Serao

editore: Spartaco

pagine: 64

«Non discacciate il povero fioraio e le sue povere violette: prendete quei mazzolini, o care donne, e fiorite la vostra person
12,00

Il diplomato

di Jules Vallès

editore: Spartaco

pagine: 320

Poche sostanze per vivere, ideali eversivi per la testa e la voglia bruciante di cambiare le cose
16,50

L'anima dei fiori. Le rose

di Matilde Serao

editore: Spartaco

pagine: 64

Frivole
12,00

L'anima dei fiori. Per amarvi, o fiori!

di Matilde Serao

editore: Spartaco

L'opera di Matilde Serao edita nel 1903, e mai più ristampata, riproposta in più volumetti pregiati
15,00

Il lungo cammino della donna italiana. Dal 1861 ai giorni nostri

di Emilia Sarogni

editore: Spartaco

pagine: 402

Il progresso, anche se lento e a volte disperante, è stato tenace, continuo
15,00

Un pallido sole che scotta. Da Africo a Napoli, viaggio nel cuore del Sud

di De Core Francesco

editore: Spartaco

pagine: 169

Il Meridione raccontato da Francesco de Core è amore e tormento, incisione profonda nella carne di un territorio dell'anima ch
10,00

Il Confine sminato. Cronache da Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Sud Sudan, Bosnia ed Erzegovina, Italia

di Tamara Ferrari

editore: Spartaco

pagine: 143

Tamara Ferrari è una giornalista curiosa e intraprendente. È una donna di frontiera che, prima di raccontarla, ha imparato a viverla, la guerra, percorrendo le distese desolate dei campi profughi in Africa, leggendo l'orrore nell'espressione impaurita degli orfani e sentendo i gemiti dei piccoli scampati alle esplosioni in Medio Oriente. In questo libro, tratteggia storie che sono la diretta conseguenza della barbarie e dell'odio, affidandosi anche agli occhi di un militare italiano, specialista nel mettere in sicurezza i campi minati, convinto per esperienza personale che un genitore non dovrebbe mai seppellire un figlio. Così la pensano anche i parenti di Homa e Makema, due bimbette consumate da stenti e malaria in un accampamento di rifugiati. Lo afferma con forza Zuhur, padre di una studentessa saltata in aria su un pullman finito nel mirino dei terroristi. Lo sostiene Ahmet che piange i cinque maschi di famiglia, trucidati dopo essersi arruolati in fazioni contrapposte. A tutti fa eco Dimitri che compie un viaggio all'inferno, schivando proiettili e pregiudizi, pur di riportare il suo ragazzo a casa. Ed è ciò che sembrano suggerirci queste pagine: sulla linea spessa del dolore, là dove è passato il vento della follia umana, svanisce il confine che distingue razze, culture, religioni. Con una testimonianza di Franco Di Mare.
10,00

Il sabotatore di campane

di Pasi Paolo

editore: Spartaco

pagine: 199

Sindaco e assessori sono preoccupati: la popolazione diminuisce di anno in anno e loro rischiano la poltrona se il comune verr
12,00

E il cane parlante disse bang. Storie di umani e cartoni animati

di Pasi Paolo

editore: Spartaco

pagine: 143

Immaginate la Befana scambiata per una rom e minacciata di morte dal proprietario di una villa, oppure un pirata costretto a r
14,00

Le stelle che stanno giù. Cronache dalla Jugoslavia e dalla Bosnia Erzegovina

di Azra Nuhefendic

editore: Spartaco

pagine: 141

La sorella di Azra Nuhefendic, da bambina, attraverso le finestre della casa dei nonni, s'incantava a guardare le luci della città che sembravano stelle cadute dal cielo. Oggi il paesaggio che offre Sarajevo è diverso, segnato, corrotto dalla guerra che sul finire del '900 ha cancellato lo Stato della Jugoslavia. Questo libro raccoglie le cronache di una delle più autorevoli giornaliste bosniache: diciotto storie, in gran parte inedite, in cui l'esperienza personale si mescola alla storia ufficiale, i ricordi ai miti, superando pregiudizi e stereotipi. È potentissima, efficace, emozionante la scrittura di Azra Nuhefendic che, senza mai scadere nella facile retorica, con il suo stile semplice, onesto, mai banale, offre uno spaccato di quella martoriata area geografica da testimone diretta. Un viaggio che si apre nella stazione dove un tempo risuonavano le grida e i pianti dei ragazzini in partenza per la colonia, e che si chiude con il treno che, dopo diciotto anni dall'inizio della guerra, da Belgrado riparte per Sarajevo: "Noi non sappiamo ancora dove siamo diretti, né quali saranno le fermate" scrive la Nuhefendic. Prefazione di Paolo Mastroianni.
12,00

Per segnare bisogna tirare in porta. Tredici storie per tredici calciatori

editore: Spartaco

pagine: 185

Dichiarazioni d'amore, storie di passione, ricordi ancora brucianti: il calcio è anche questo per i suoi tifosi
13,00

The white family

di Gee Maggie

editore: Spartaco

pagine: 395

L'improvvisa, grave malattia dell'anziano Alfred costringe l'intera famiglia White a fare i conti con un passato e un presente
16,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.