Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mondadori bruno: Testi e pretesti

Wilfred R. Bion

di Fabio Galimberti

editore: Mondadori bruno

pagine: 256

L'intreccio tra le vicende biografiche e lo svolgersi del pensiero innovativo di Wilfred Ruprecht Bion, dagli anni della formazione all'impegno nella psichiatria militante, dal lavoro sui gruppi alla pratica psicoanalitica individuale. Mettendone in rilievo i temi e le prospettive, il libro ricostruisce lo sviluppo teorico dell'analista che, a partire dall'ideazione della tecnica del "gruppo senza leader" e dalla formulazione di un modello cruciale per la comprensione delle dinamiche di gruppo, è giunto a indagare la natura, la genesi e i disturbi del pensiero, a tentare una formalizzazione della psicoanalisi e a proporre come finalità della cura una transizione dell'acquisizione di sapere all'assunzione della verità soggettiva.
12,91

Da Berlino a New York. Crisi della classe media e futuro della democrazia nelle scienze sociali degli anni Trenta

di Mariuccia Salvati

editore: Mondadori bruno

pagine: 384

Dopo la vittoria del nazismo, molti scienziati sociali cacciati dalle università, si stabilirono negli Stati Uniti. La loro riflessione sulla natura della sconfitta e del consenso conseguito dal regime hitleriano si saldò, trovandosi nel cuore dell'Occidente capitalista, all'analisi della "classe media" e il destino della democrazia. Il volume ricostruisce questo importante dibattito e fornisce una antologia dei testi più significativi.
16,53

Jacques Derrida

di Mario Vergani

editore: Mondadori bruno

pagine: 224

Il libro consente l'accesso alla lettura dell'opera del filosofo francese, le cui posizioni sono al centro di un vivace dibattito in Europa e nei paesi anglosassoni. Il testo fornisce le coordinate di base alla prospettiva filosofica di questo pensatore, spesso ritenuto oscuro, di difficile lettura. L'introduzione si propone di seguire i fili che collegano le idee guida del filosofo anche al di là di una periodizzazione strettamente cronologica. L'attenzione viene focalizzata sulle principali opere e sui termini chiave dell'autore, sugli sviluppi etici e politici più recenti.
11,36

La Rivoluzione industriale. Dalla protoindustrializzazione alla produzione flessibile

di Salvatore Ciriacono

editore: Mondadori bruno

pagine: 224

La rivoluzione industriale ha comportato, attraverso la presenza massiccia della "macchina" nel processo produttivo, tutta una serie di trasformazioni fondamentali in campo economico, finanziario, demografico, sociale, mentale e di costume. Tuttavia innegabilmente il sistema di fabbrica e la produzione di beni di massa non hanno rappresentato l'unica forma di efficienza economica e sicuramente l'organizzazione verticale del lavoro ha visto coesistere altre forme economiche e produttive. Il concetto di "produzione flessibile" e la protoindustrializzazione hanno dimostrato come potessero persistere produzioni che rimasero vicine all'antico sistema artigianale, sebbene rinnovato dalle nuove tecnologie.
11,36

Perché esistono le imprese e come sono fatte

di Giulio Sapelli

editore: Mondadori bruno

pagine: 144

Questo saggio vuol essere un profilo interpretativo delle logiche di crescita e di trasformazione dell'impresa in tutto il mondo, sino a giungere a proporre un punto di vista ecletticamente critico della sua natura e della sua strategica importanza: ieri, oggi e in futuro.
8,27

Storia degli ultimi cinquant'anni. Sistema internazionale e sviluppo economico dal 1945 ad oggi

di Scipione Guarracino

editore: Mondadori bruno

pagine: 480

Il periodo che si è aperto con gli esiti della seconda guerra mondiale e che si è concluso nel corso degli anni Ottanta, costituisce, secondo l'autore, un sottoperiodo dell'intero XX secolo e partecipa perciò dei suoi caratteri di fondo, come la fine del primato europeo, la decolonizzazione o il sottosviluppo. Esso possiede però anche alcune peculiarità più specifiche. Una di queste è il sistema internazionale fondato sul bipolarismo e sulla guerra fredda. Una seconda peculiarità è data dallo sviluppo economico che, dopo il 1945, ha raggiunto livelli di intensità mai toccati prima.
12,91

Storia dei generi voluttuari. Spezie, caffè, cioccolato, tabacco, alcol e altre droghe

di Wolfgang Schivelbusch

editore: Mondadori bruno

pagine: 288

La borghesia preferiva il caffè, l'aristocrazia prediligeva invece la cioccolata. Nel Settecento il tabacco si fiutava, mentre nell'Ottocento era in voga la pipa. I generi voluttuari, i generi che producevano piacere, hanno contribuito a formare il costume e si sono intrecciati con il cambiamento della mentalità. Qual è stata l'influenza di questi beni di consumo sulla storia dell'uomo in epoca moderna? Come mai, in determinati periodi, apparvero in Europa dei generi di consumo totalmente nuovi? Caffè, tè, tabacco sono stati delle scoperte coloniali casuali oppure vennero a soddisfare bisogni nuovi di consumi diversi? Attraverso la "storia dei generi voluttuari", un affascinante affresco dell'Europa della modernità.
12,40

L'ultima cena: anoressia e bulimia

di Massimo Recalcati

editore: Mondadori bruno

pagine: 344

14,46

Educazione interculturale

editore: Mondadori bruno

pagine: 496

15,50

Un'estrema compassione. Etty Hillesum testimone e vittima del lager

di Nadia Neri

editore: Mondadori bruno

pagine: 184

Etty Hillesum (1914-1943) era un'intellettuale olandese, ebrea, che fu uccisa nel lager di Auschwitz. Negli ultimi due anni della sua vita tenne un diario che si è fortunatamente salvato. Questa opera, alla quale si affianca una raccolta di lettere, non è solo una lucida testimonianza sulla persecuzione ebraica, ma un testo di riflessione sulla condizione umana, sul dolore, sull'odio e l'amore che siano stati scritti in questo secolo. In questo volume Nadia Neri, psicoanalista, dopo un decennio di ricerche e studi, fornisce la biografia e l'interpretazione del pensiero di questa donna straordinaria.
9,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.