Il tuo browser non supporta JavaScript!

Moretti & vitali: Narrazioni della conoscenza

17,00

Socrate. Bellezza, amore, amicizia, morte nei dialoghi di Platone

di Gian Piero Bona

editore: Moretti & vitali

pagine: 104

Per volere di Romolo Valli, nel 1979, Gian Piero Bona aveva terminato la sua riscrittura dei Dialoghi di Platone legati alla m
10,00

Severino e Matte Blanco

di Gabriele Pulli

editore: Moretti & vitali

pagine: 92

"Pagine, queste di Gabriele Pulli, di grande spessore filosofico-culturale
12,00

Sincerità e autenticità

di Lionel Trilling

editore: Moretti & vitali

pagine: 251

«Di tanto in tanto è possibile sorprendere la vita morale nell'atto di ridefinire se stessa»
18,00

Lo sguardo e oltre. Da Friedrich a Rothko

di Giorgio Agnisola

editore: Moretti & vitali

pagine: 137

Nonostante il progressivo allontanamento dai temi religiosi, l'avvertimento dell'oltre pervade l'arte contemporanea: un avvert
14,00

Per lumi sparsi. Narrazioni d'arte e di filosofia

di Vincenzo Vitiello

editore: Moretti & vitali

pagine: 197

Dal Canto di Orfeo alla Lira di Apollo, al sorgere della Città dell'uomo
17,00

Orizzonti del possibile

di Marco Vozza

editore: Moretti & vitali

pagine: 206

"Orizzonti, figure, volti, cornici, prospettive, strategie o costellazioni: in ogni caso, la possibilità va sempre declinata a
18,00

I miglioratori del mondo. Utopia e democrazia tra letteratura, fumetto, filosofia

di Petruccioli Stefano

editore: Moretti & vitali

pagine: 112

Il percorso di letture e interpretazioni di questo libro demistifica la figura dell'utopista, mostrando come dietro la sua mas
14,00

La filosofia che serve. Realismo. Ecologia. Azione

di Cuozzo Gianluca

editore: Moretti & vitali

pagine: 183

Abbiamo urgente necessità di una filosofia che serve, in grado di guidare l'Uomo e sostituire la filosofia che non solo non se
16,00

Ludus mundi. Idea della filosofia. Con un poemetto di Pasquale Panella

di Saviani Lucio

editore: Moretti & vitali

pagine: 219

Il gioco: il più eversivo dei pensieri
17,00

Il secolo di Baudelaire. Poe, Baudelaire, Mallarmé, Rimbaud, Laforgue, Valéry, Hofmannsthal

di Yves Bonnefoy

editore: Moretti & vitali

pagine: 235

"Nel XIX secolo nasce la poesia della modernità e Yves Bonnefoy ne traccia in questo libro il profilo. Lo delinea dialogando con i testi poetici di alcuni tra gli autori più significativi dell'Ottocento: da Poe a Baudelaire, da Mallarmé a Rimbaud, da Laforgue a Valéry, fino a Hofmannsthal. La grande innovazione di questi poeti consiste nell'aver compreso che la scomparsa del divino dai significati e dalle figure della struttura linguistica non può determinare che vada anche perduto il senso della trascendenza. Ecco perché nei loro testi mantengono vivi entrambi questi aspetti conferendo alla poesia una natura completamente nuova, assolutamente inedita: una natura in grado di connettere l'infinitezza all'esistenza ordinaria. Il compito al quale questi poeti non si sottraggono è di percepire nelle più semplici parole un residuo dell'originaria atemporalità, dell'infanzia del mondo, quando l'invisibile era ancora visibile. 'Quant'è difficile' esclama Bonnefoy 'condurre questa battaglia!'. E non si può non concordare con lui osservando come nel XX secolo la poesia dell'Ottocento non abbia avuto molti eredi, avendo preferito strade meno ardue, più familiari. L'invito è chiaro: torniamo a fare attenzione a ciò che hanno scritto autori come Baudelaire e Rimbaud. 'È in gioco la poesia' avverte Bonnefoy." (dalla postfazione di Flavio Ermini)
18,00

Alfabeto delle proprietà. Filosofia in metafore e storie

di Andrea Tagliapietra

editore: Moretti & vitali

pagine: 293

"'Alfabeto delle proprietà' si configura come un dizionario minimo di parole ricorrenti nella filosofia contemporanea. La scelta obbedisce ad un unico criterio: proporre quelle parole che nel presente continuano a caratterizzare i nostri interrogativi sull'esistenza. Sono parole che ci aiutano - attraverso metafore e storie - a comprendere qualcosa della realtà che ci attornia. Lo fanno attraverso un procedimento molto particolare: ognuna evidenziando un senso nascosto, quasi sempre inedito. A questo proposito Andrea Tagliapietra ci indica che ogni parola ha la sua 'proprietà', il suo senso più 'vero'. Misurarci con tale 'proprietà' può aiutarci ad aprire un varco sul patrimonio sotterraneo della vita del linguaggio. Attraversare questo varco vuol dire mettere tra parentesi le teorie sulle quali abbiamo edificato i nostri saperi e fare ritorno all'essere del mondo così come questo si manifesta, nel suo apparire. Vuol dire muovere un passo incontro alla poesia. 'Alfabeto delle proprietà' si costituisce sul piano filosofico come il confrontarsi, il contendere, il dibattere di una 'cosa' con 'qualcuno'. Si precisa sul piano poetico come il disporsi in ascolto del suono essenziale di ciò che si desta. Si determina in vista di un unico problema: capirci qualcosa di questa nostra vita." (dalla postfazione di Flavio Ermini)
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.