Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Le più belle poesie di Dino Campana

Le più belle poesie di Dino Campana
titolo Le più belle poesie di Dino Campana
Autore
Curatore
Argomento Letteratura e Arte Poesia
Collana Poesia
Editore Crocetti
Formato
libro Libro
Pagine 96
Pubblicazione 2024
ISBN 9788883064197
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
7,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Nell'erranza e nel tormento, nella solitudine e nella follia che segnano tutta la sua vita, Dino Campana compone versi tra i più alti e disperati della letteratura italiana. È irta di ostacoli anche la strada che porta alla pubblicazione della sua raccolta, Canti Orfici, nata da una prima versione, Il più lungo giorno, che Campana consegna a Giovanni Papini nel dicembre 1913. Papini la passa per un parere ad Ardengo Soffici, che la smarrisce nel corso di un trasloco. Campana chiede più volte la restituzione del manoscritto, poi si rassegna: nel 1914 fugge sui monti vicino a Marradi e in qualche mese scrive i Canti Orfici. Grazie a una colletta, nell'agosto 1914 stampa il libro, che non è "una semplice ricostruzione, ma il ripensamento più intenso e originale del poeta di Marradi" (G. Cacho Millet), destinato a diventare un testo capitale della lirica del Novecento. Molti anni dopo, nel 1971, il manoscritto de Il più lungo giorno sarà ritrovato in un baule dalla figlia di Soffici, Valeria, e venduto all'asta nel 2004 per 213.000 euro.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.