Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Lettere dall'esilio. Carteggio (1933-1973)

Lettere dall'esilio. Carteggio (1933-1973)
Titolo Lettere dall'esilio. Carteggio (1933-1973)
Autori ,
Curatore
Traduttore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Schulim Vogelmann
Editore Giuntina
Formato
libro Libro
Pagine 252
Pubblicazione 2008
ISBN 9788880573098
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Uno sguardo superficiale alle opere di Gershom Scholem e Leo Strauss condurrebbe alla conclusione che non esiste uno stretto rapporto tra i due autori: infatti, che cosa potrebbero avere da dirsi lo storico delle religioni studioso della Kabbalah e il filosofo della politica che ha elaborato la teoria della scrittura reticente? In verità, Scholem e Strauss - nati in una Germania che si sarebbe avviata alle tragedie delle guerre mondiali e del nazismo - hanno condiviso molte vicende e inquietudini, simbolicamente rappresentate da tre città: Berlino (la cultura tedesca), Atene (la filosofia), Gerusalemme (l'ebraismo). Pensatori originali ed eterodossi, sempre sulla frontiera tra filosofia e religione, tra storia e politica, le loro lettere - che testimoniano un'amicizia e uno scambio intellettuale attraverso cui diventano leggibili molte vicende che hanno caratterizzato il Novecento - parlano di un esilio che non è solo politico o sociale, ma intrinseco alla condizione dell'uomo moderno che vive nell'epoca "del non più e del non ancora".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.