Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il pensiero monologico. Personaggio e vita psichica in Volponi, Morante e Pasolini

novità
Il pensiero monologico. Personaggio e vita psichica in Volponi, Morante e Pasolini
titolo Il pensiero monologico. Personaggio e vita psichica in Volponi, Morante e Pasolini
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Punti Di Vista
Editore Mimesis
Formato Libro
Pagine 202
Pubblicazione 2022
ISBN 9788857588544
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La rappresentazione della vita psichica è stata l'obiettivo mimetico del romanzo modernista e il campo privilegiato delle sue sperimentazioni. Il pensiero monologico prende le mosse da questo presupposto per comprendere cosa sia avvenuto dopo la svolta interiore del modernismo storico. È possibile, guardando oltre Auerbach, parlare di una mimesis dell'autocoscienza? La risposta a questa domanda viene qui cercata attraverso l'analisi di tre dei più importanti libri italiani scritti fra gli anni Sessanta e Ottanta: Corporale (1974) di Paolo Volponi, Aracoeli (1982) di Elsa Morante e Petrolio (1972-1975) di Pier Paolo Pasolini. Soffermandosi sulle voci monologanti dei protagonisti di questi testi e sul tipo di identità di cui si fanno corrispettivo, lo studio dell'antropologia incontra quello delle forme e il personaggio romanzesco diventa il medium per indagare quel singolare tipo di racconto composto interamente dai pensieri di un personaggio: la forma-monologo.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.