Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Se: Piccola enciclopedia

La metamorfosi degli animali

di Johann Wolfgang Goethe

editore: Se

pagine: 128

C'è una forza che segna lo sviluppo delle cose, ne regola il ritmo della crescita, controlla la decadenza e la fine
14,00

Le tentazioni di Sant'Antonio

di Florenskij Pavel A.

editore: Se

pagine: 112

«Passando attraverso le diverse esperienze della conoscenza e della scienza, Florenskij approda progressivamente ai fondamenti
13,50

Il proletariato volante

di Vladimir Majakovskij

editore: Se

pagine: 112

"Seppur esaltando il pensiero razionale e materialista, Majakovskij con Il proletariato volante offre al lettore la possibilit
13,50

Immagini del bene e del male

di Martin Buber

editore: Se

pagine: 96

«L'elaborazione della mia risposta al giudizio di Berdjaev sull'"impossibilità della soluzione" [del problema del male] è cont
13,00

L'eroe

di Baltasar Gracián

editore: Se

pagine: 96

«Quanto illustre ti voglio! M'accingo a formare con un libro nano un uomo gigante, e con brevi periodi immortali imprese
13,00

Questione di donna

di Georg Groddeck

editore: Se

pagine: 96

«Sacra profondità dorme nella donna
12,00

La tomba di Antigone

di Maria Zambrano

editore: Se

pagine: 112

La cifra essenziale dell'opera di María Zambrano, una delle figure più originali del pensiero del Novecento, è la riconciliazi
13,00

Illuminazioni. Testo francese a fronte

di Arthur Rimbaud

editore: Se

pagine: 128

"Con Rimbaud la poesia ha cessato di essere un genere letterario, una competizione
13,00

Sull'amore

di Georg Simmel

editore: Se

pagine: 93

«Se si considera il processo vitale in generale come un insieme ordinato di mezzi posti al servizio dello scopo vita, e si oss
13,00

La voce degli spiriti eroici

di Yukio Mishima

editore: Se

pagine: 128

La voce degli spiriti eroici, pubblicato nel giugno del 1966 come opera conclusiva di una trilogia (comprendente inoltre il racconto Patriottismo e il dramma Crisantemi del decimo giorno), è il resoconto di un drammatico rito a cui Mishima partecipò e in cui vennero evocati gli spiriti irati dei protagonisti di due degli eventi della recente storia giapponese che più profondamente impressionarono e influenzarono la vita e le opere di Mishima: la fallita rivolta dei giovani ufficiali che il 26 febbraio 1936 tentarono un colpo di stato per restaurare il potere assoluto dell'imperatore e l'epopea dei piloti kamikaze nella Seconda guerra mondiale. "L'assoluta purezza, l'ardimento, il sacrificio di questi giovani," scrisse Mishima "tutto corrispondeva al modello leggendario dell'eroe, e il loro fallimento e la loro morte li trasformavano in autentici eroi". "La voce degli spiriti eroici" è un racconto sconvolgente, che contribuisce in modo decisivo a illuminare il senso del tragico gesto con cui Mishima si tolse arditamente la vita il 25 novembre 1970.
13,00

Il folle. Testo inglese a fronte

di Gibran Kahlil

editore: Se

pagine: 108

Mi chiedi in quale modo io sia divenuto folle
12,50

Lo zen e l'arte di disporre i fiori

di Gusty Herrigel

editore: Se

pagine: 109

"Il giapponese intende le arti come metodi particolari di formazione che permettono di cogliere la bellezza dell'esistenza, quella bellezza che supera ogni comprensione razionale, ogni significato utilitaristico, e che è il mistero stesso. In questo senso lo Zen è strettamente imparentato con tutte le arti: con la pittura, la cerimonia del tè, l'ikebana, il kendo, il tiro con l'arco. [...] In Giappone non si studia un'arte per amore dell'arte, ma per ricevere l'illuminazione spirituale che essa può donare. Se l'arte si limita alla dimensione esteriore, se non conduce a ciò che è più profondo e più essenziale, in altre parole se non diventa una forma di spiritualità, il giapponese non la riterrà degna di studio. Arte e "religione " sono intimamente unite nella storia della cultura giapponese. L'arte di "disporre i fiori " non è un'arte nel senso proprio del termine, ma è l'espressione di una concezione della vita molto più profonda. I fiori devono essere disposti in modo da suscitare la visione dei "gigli dei campi ", di cui si dice che Salomone in tutta la sua gloria non poteva uguagliare lo splendore." (Dalla prefazione di Daisetz T. Suzuki).
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.