Il tuo browser non supporta JavaScript!

Marinotti

Lentamente nell'ombra

Raccolta di fogli sparsi 1980-1992

di Handke Peter

editore: Marinotti

pagine: 174

Nonostante l'apparenza, quest'opera non è un libro, ma una presa di posizione: una forma di vita, un modo di pensare, di guard
16,50

Architettura della prima età della macchina

di Banham Reyner

editore: Marinotti

pagine: 400

Pubblicato per la prima volta nel 1960 e tradotto in italiano nel 1970, Il volume affronta il cruciale nodo del Movimento Mode
30,00

Sartre

Una sintesi

di Wormser Gérard

editore: Marinotti

pagine: 207

Il testo, suddiviso in brevi capitoli di facile consultazione, si propone di fornire un introduzione al progetto sartriano, al
15,00

Tintoretto o il sequestrato di Venezia

di Jean Paul Sartre

editore: Marinotti

pagine: 322

Questo libro raccoglie in un unico volume tutti gli scritti di Sartre sul Tintoretto. Si tratta della prima edizione autorizzata di un'opera alla quale Sartre lavorò per quasi un decennio, dal 1951 ai primi anni Sessanta, senza poi darle una forma definitiva. L'interesse per Tintoretto nasce probabilmente nel corso dei frequenti viaggi compiuti da Sartre a Venezia. L'approccio alla materia è originalissimo: la storia della città e della società veneziana, i rapporti con gli altri pittori (Tiziano, Veronese) e con la pittura fiorentina sono fatti ruotare attorno alla figura del Tintoretto, che Sartre definisce "braccato", in continua lotta con se stesso e con la sua città. "Tintoretto è Venezia - scrive Sartre - anche se non dipinge Venezia".
29,00

Socrate e l'uomo greco

di Walter F. Otto

editore: Marinotti

pagine: 160

Fulcro e incipit di una serie di riflessioni socratiche concepite nell'arco del decennio 1940-50, il presente saggio è incentrato sulla tesi - prettamente socratica - ma comune al modo di pensare di tutti gli antichi greci, secondo la quale l'etica sarebbe in ultima analisi fondata sulla conoscenza e, per questo motivo, scevra da ogni volontarismo. Con eruditi esempi si dimostra come sin dall'epoca omerica il greco non "vuole" ma "conosce" il bene etico, contemplandolo alla luce delle fattezze delle divinità che a lui si rivelano. Per Socrate ogni vera virtù è conoscenza e conoscere la virtù equivale ad essere virtuosi. Secondo Otto, l'etica socratica sarebbe quindi un' "etica del sapere", in cui agire dipende unicamente dalla conoscenza del "bene" morale.
15,00

La mia autobiografia in un film

Una confessione

di Sartre Jean-Paul

editore: Marinotti

pagine: 159

Questo testo è la trascrizione della sceneggiatura del documentario "Sartre par lui-même", costituito da una serie di conversa
14,00

Il vuoto

Riflessioni sullo spazio in architettura

di Espuelas Fernando

editore: Marinotti

pagine: 237

Il saggio indaga il vuoto sia come concetto assoluto (la mancanza), sia nella sua concretezza materiale (spaziale, architetton
16,00

Vite al limite

Giorgio Morandi, Aldo Rossi, Mark Rothko

di Contessi Gianni

editore: Marinotti

pagine: 288

20,00

Discorso tecnico delle arti

di Dorfles Gillo

editore: Marinotti

pagine: 260

Questo libro, pubblicato da Gillo Dorfles oltre mezzo secolo fa, costituisce il compendio decisivo dell'originale concezione e
19,00

Con Peggy Guggenheim

Tra storia e memoria

di Barozzi Paolo

editore: Marinotti

pagine: 341

Questo libro è la storia dell'amicizia, durata vent'anni, tra l'autore e la famosa collezionista d'arte Peggy Guggenheim e sul
20,00

Il matriarcato

Storia e mito tra Oriente e Occidente

di Bachofen Johann J.

editore: Marinotti

pagine: 244

16,50

Bariona o il figlio del tuono. Racconto di Natale per cristiani e non credenti

di Jean Paul Sartre

editore: Marinotti

pagine: 170

Racconto scritto e rappresentato da Sartre nel Natale del 1940 per i suoi compagni di prigionia nel campo di Treviri. La storia ruota intorno alla figura di Bariona, capo di un villaggio vicino a Betlemme, ed è ambientata nell'epoca in cui la Giudea era oppressa dai Romani e vessata da continue richieste di tributi. Il testo si offre al lettore come l'immagine di un'esperienza religiosa che raggiunge il suo apice nella descrizione del rapporto di intimità che lega la Madonna al Bambino, e nel contempo come esperienza politica che, nella chiara allusione alla Francia occupata dai nazisti, vuole creare aggregazione e solidarietà tra i prigionieri, credenti e non credenti, e sollecitarli alla resistenza contro gli invasori.
14,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.