Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni Clichy: Père Lachaise

Don Juan

di Henri-Pierre Roché

editore: Edizioni Clichy

pagine: 200

Nel 1920, quarant'anni prima di diventare famoso in tutto il mondo con "Jules e Jim" e "Le due inglesi e il continente", poi d
10,00

Maldoror e tutte le poesie

di Lautréamont Ducasse Isidore

editore: Edizioni Clichy

pagine: 280

Isidore Lucien Ducasse (1846-1870), meglio noto come Conte di Lautréamont, fu il primo dei "poeti maledetti", un beat oltre un
10,00

La strega. Testo francese a fronte

di Madeleine Bavent

editore: Edizioni Clichy

pagine: 205

L'ampio dibattito demonologico che nel Cinquecento e Seicento coinvolse magistrati, medici, uomini di Chiesa è ben documentato
14,00

La figlia delle nevi

di Jack London

editore: Edizioni Clichy

pagine: 360

"La figlia delle nevi", primo romanzo di Jack London, racconta la storia di Frona Welse e del suo ritorno nel Klondike
14,00

I Medici. Splendore e segreti di una dinastia senza pari

di Alexandre Dumas

editore: Edizioni Clichy

pagine: 264

Un'opera giovanile dell'autore del Conte di Montecristo che anticipa le pagine migliori del romanziere maturo (il racconto del
14,00

La preda

di Émile Zola

editore: Edizioni Clichy

pagine: 430

Il romanzo «La preda», il secondo del ciclo dei Rougon-Macquart (1871-1893), inizia ad apparire sulla rivista «La Cloche», ma
14,00

Acque di primavera

di Ivan Turgenev

editore: Edizioni Clichy

pagine: 256

Scritto nel 1871, ultima opera importante dello scrittore russo, "Acque di primavera" è una riflessione complessa sulla memori
12,00

La caccia allo Snark. Testo inglese a fronte

di Lewis Carroll

editore: Edizioni Clichy

pagine: 112

"La caccia allo Snark", il poema che Carroll scrisse alcuni anni dopo "Alice nel Paese delle Meraviglie", è un esempio grandis
8,00

Una pagina d'amore

di Émile Zola

editore: Edizioni Clichy

pagine: 484

Parigi, 1854. Hélène è rimasta vedova con una figlia malata e vive isolata sacrificando la propria vita e la propria bellezza per lei. In una notte di delirio febbrile chiama in aiuto un vicino di casa, il dottor Henri. Nasce quasi immediatamente un amore che travolge, oltre al matrimonio di lui, anche la scelta di Hélène di dedicarsi unicamente alla figlia che, avvelenata dalla gelosia, in una notte d'inverno fugge da casa, si ammala e muore. Hélène, prostrata dalla colpa, rinuncia al suo vero e sincero amore, si rinchiude di nuovo in se stessa e infine, in una sorta di cieca insensibilità alla vita, sposa un uomo bravo, onesto e incolore che le viene proposto dall'abate amico di famiglia.
14,00

Ivan lo scemo

di Lev Tolstoj

editore: Edizioni Clichy

pagine: 100

Pacifista e anarchico di ispirazione cristiana, Lev Tolstoj tratterrà la sua frustrazione fino alla fine, trovando nella fuga finale e disperata il suggello ideale agli ultimi anni da emarginato di lusso, adorato dal mondo, combattuto in patria dalle istituzioni dominanti, ma amato dal popolo. Proprio dal popolo Tolstoj trasse quel linguaggio che fa di "Ivan lo scemo" una fiaba popolare, sia nella sua struttura, quanto mai semplice e ridondante, che nella lingua. Una delle grandi "fiabe" di Tolstoj: lo Scemo è un uomo sfortunato, un diseredato che occupa il gradino più basso della scala sociale. Tutti ridono di lui, lo strapazzano, lo picchiano per le cose strampalate che la sua dabbenaggine lo porta a fare. Ma la sorte lo prende in simpatia, ed egli diventerà vincitore.
8,00

La terza notte di Valpurga

di Karl Kraus

editore: Edizioni Clichy

Tra maggio e settembre del 1933, pochi mesi dopo l'ascesa al potere di Hitler, Karl Kraus - brillante scrittore e giornalista ebreo austriaco - scrisse la prima, la più profonda e la più esaustiva analisi del nazismo che mai sia stata scritta, una "colata di lava incandescente" che - come scrive Paola Sorge nella sua introduzione al volume - "scende con violenza via via più forte a bruciare un mondo inconcepibilmente disumano", e dà corpo a queste pagine vibranti e tormentate. L'opera per ovvi motivi venne stampata solo nel 1952, ma se fosse stata divulgata nel 1933, quando era stata scritta, se fosse arrivata all'opinione pubblica mondiale, avrebbe forse potuto cambiare il corso della storia?
12,00

L'amata

di Thomas Hardy

editore: Edizioni Clichy

pagine: 300

"L'amata" è uno dei capisaldi della letteratura inglese dell'Ottocento e un classico di riferimento anche per tutta quella che
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.