Il tuo browser non supporta JavaScript!

Meltemi: Le melusine

Diari segreti

di Ludwig Wittgenstein

editore: Meltemi

pagine: 174

I Diari segreti di Ludwig Wittgenstein costituiscono il resoconto, la conseguenza e la testimonianza di quella rapida risoluzi
10,00

I fratricidi. Jugoslavia Bosnia 1991-1995

di Edgar Morin

editore: Meltemi

pagine: 166

"Cari amici e fratelli, Croati, Serbi, Macedoni, Montenegrini, Albanesi, non aspirate a restare solo croati, serbi, macedoni,
10,00

La democrazia al cinema. I dilemmi del costituzionalismo in sette film

di Giovanni Rizzoni

editore: Meltemi

pagine: 168

Un tempo, per gli antichi Greci, era la tragedia il luogo in cui si usava affrontare questioni difficili come la violenza, la
11,00

Che fine ha fatto lo Stato-nazione?

editore: Meltemi

pagine: 137

Da quando i confini tra gli Stati sono diventati molto più fluidi, lo Stato stesso ha cambiato fisionomia, acquisendo connotat
11,00

Evoluzione senza fondamenti. Soglie di un'età nuova

di Mauro Ceruti

editore: Meltemi

pagine: 144

In questo breve saggio, Mauro Ceruti, uno dei maggiori filosofi della complessità, narra la storia del pensiero scientifico e
11,00

Gli abusi della memoria

di Tzvetan Todorov

editore: Meltemi

pagine: 82

Dalla fine del Novecento a oggi, gli europei appaiono ossessionati dal culto della memoria
8,00

Freud e il non europeo

di Edward W. Said

editore: Meltemi

pagine: 104

Edward W
9,00

Trump o del fascismo democratico

di Alain Badiou

editore: Meltemi

pagine: 72

Come spiegare il trionfo elettorale di Donald Trump? Quali forme di soggettività sono necessarie per costruire una resistenza?
9,00

Invertire la rotta! Ecologia e decrescita contro le politiche autoritarie. Una conversazione con Franco La Cecla

editore: Meltemi

pagine: 73

Serge Latouche, economista bretone che a oggi preferisce definirsi filosofo, ci racconta la sua idea di crisi, analizzando il
9,00

Le origini dell'hitlerismo

di Simone Weil

editore: Meltemi

pagine: 109

Hitler è tornato
10,00

Roma, Firenze, Venezia

di Georg Simmel

editore: Meltemi

pagine: 69

L'amore profondo per l'Italia e l'interesse per lo spazio sociale urbano in quanto luogo privilegiato di forme estetiche condu
8,00

La pelle e la traccia. Le ferite del sé

di David Le Breton

editore: Meltemi

pagine: 167

Incisioni, scorticature, scarificazioni, bruciature, escoriazioni, lacerazioni: la trama di questo libro è costituita dalle lesioni corporali che gli individui si autoinfliggono deliberatamente, nel contesto delle nostre società contemporanee. Uomini o donne - ma soprattutto donne - perfettamente inseriti nella rete creata dal legame sociale vi fanno ricorso come a una forma di regolazione delle proprie tensioni. La pelle diventa la superficie d'iscrizione del loro malessere. Si cambia il proprio corpo perché non si può cambiare l'ambiente circostante. Le ferite corporali non sono un indice di follia -proprio come i tentativi di suicidio, le fughe, i disturbi dell'alimentazione o altre forme di comportamento a rischio comuni fra le giovani generazioni - ma una particolare forma di lotta contro il male di vivere che segnala l'inadeguatezza della parola e del pensiero. L'alterazione del corpo è una ridefinizione di sé in una situazione dolorosa, un andare al di là del socialmente consentito per sentire qualcosa di forte - come se la vita normale non bastasse più. All'analisi di questa auto-chirurgia particolarmente diffusa tra gli adolescenti, David Le Breton aggiunge una riflessione sulle ferite corporali intenzionali in situazione carceraria - marchi indelebili che esprimono la resistenza all'umiliazione e alla reclusione - nonché sugli artisti di "body art" che, attraverso performances sanguinolente e dolorose, provano a scuotere lo specchio sociale.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.