Il tuo browser non supporta JavaScript!

Città nomadi. Esodo e autonomia nella metropoli contemporanea

Città nomadi. Esodo e autonomia nella metropoli contemporanea
titolo Città nomadi. Esodo e autonomia nella metropoli contemporanea
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Culture
Editore Ombre corte
Formato Libro
Pagine 140
Pubblicazione 2008
ISBN 9788895366166
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,50
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La gestione biopolitica della metropoli come spazio della produzione e del governo è diventato un problema cruciale per il capitalismo contemporaneo, così come per i soggetti che l'attraversano. A partire da questa acquisizione, l'intento di questo volume è di esplorare alcune rappresentazioni letterarie di spazialità (da Luigi Pirandello a Italo Calvino, da Cesare Pavese a Dacia Maraini, da Enrico Palandri a Nanni Balestrini e Mohsen Melliti) in cui invece prendono voce e visibilità, attraverso l'uso di quella che Deleuze e Guattari hanno definito una linguaggio "minore", una molteplicità di forme ed esperienze in grado di deterritorializzare la razionalità repressiva e omologante della metropoli del capitalismo globale e di immaginare luoghi possibili, altri, dove nuove comunità a venire e diverse culture possano condividere uno spazio comune, proprio perché, per dirla con Calvino, "la città ideale è quella su cui aleggia un pulviscolo di scrittura che non si sedimenta né si calcifica".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.