Il tuo browser non supporta JavaScript!

Le più belle poesie [G. Pascoli]

Le più belle poesie [G. Pascoli]
titolo Le più belle poesie [G. Pascoli]
autore
argomento Letteratura e Arte Poesia
collana Adularia Minima
editore Edizioni otto/novecento
formato Libro
pagine 72
pubblicazione 2012
ISBN 9788887734409
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
8,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni

Volume curato da  Luca Della Bianca.

 

Giovanni Pascoli (1855-1912) apre il Novecento poetico italiano. L’affermazione sembra scontata, in quanto le sue Myricae sono state edite esattamente nell’anno 1900 e l’altra sua raccolta più nota, Canti di Castelvecchio, è apparsa nel 1903; acquista però tutt’altro significato se si considera la straordinaria carica di novità apportata da Pascoli alla poesia stessa.


A cento anni dalla morte di Giovanni Pascoli, il libro propone una selezione di poesie scelte e commentate appositamente per scoprire o riscoprire uno dei maggiori poeti italiani.

 

Biografia dell'autore

Giovanni Pascoli

Giovanni Pascoli nacque il 31 dicembre 1855 a San Mauro di Romagna, in una famiglia benestante, quarto dei dieci figli di Ruggero Pascoli, amministratore di una tenuta della famiglia dei principi Torlonia, e di Caterina Vincenzi Alloccatelli. Il 10 agosto 1867, quando Giovanni aveva undici anni, il padre Ruggero venne assassinato con una fucilata mentre sul proprio calesse tornava a casa da Cesena. Il trauma lasciò segni profondi nella vita del poeta. La famiglia cominciò dapprima a perdere gradualmente il proprio stato economico e successivamente a subire una serie impressionante di lutti, disgregandosi. Nel 1871 si trasferì a Rimini dove frequentò il liceo classico, poi andò a Bologna per intraprendere gli studi universitari. Mentre insegnava latino e greco nelle università dove accettava l’incarico, pubblicò anche i volumi di analisi dantesca Minerva oscura, Sotto il velame e La Mirabile Visione. Morì a Bologna il 6 aprile del 1912. Tra le sue opere Myricae (1900), Canti di Castelvecchio (1903), Poemi conviviali (1904), Primi poemetti (1904), Nuovi poemetti (1909), Miei scritti di varia umanità.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.