Il tuo browser non supporta JavaScript!

Filosofia

Introduzione allo studio di Kant

di Vanni Rovighi Sofia

editore: La scuola

pagine: 328

20,00

Jacques Derrida e la legge del possibile. Un'introduzione

di Silvano Petrosino

editore: Jaca Book

pagine: 368

Si tratta di un'introduzione al pensiero filosofico di Jacques Derrida. Esso si fonda su due convinzioni: la prima è che esista una filosofia di Derrida, vale a dire un'interpretazione articolata e argomentata della realtà nella sua totalità; la seconda convinzione è che tale filosofia non sia affatto riconducibile ad una forma di problematicismo e tanto meno ad una sorta di elogio dell'assenza, della mancanza, della perdita, dei giochi di differenze, ecc., e che quindi essa non possa essere classificata come un'espressione del tanto conclamato nichilismo e scetticismo contemporanei.
24,79

Lo stupore

di Petrosino Silvano

editore: Interlinea

pagine: 96

L'autore offre un'analisi del tema da Platone a Ernst Bloch e Roland Barthes, interpretando lo stupore come una forma di rispo
7,75
36,00

L'educazione del genere umano

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 304

7,75

Heidegger e le parole dell'origine

di Marlène Zarader

editore: Vita e pensiero

pagine: 464

Physis, Aletheia, Khreon, Moira, Logos. Sono queste le parole fondamentali che inaugurano il destino dell'Occidente e di cui Heidegger svela il duplice statuto: esse indicano e dischiudono il cominciamento, ma nascondono I'origine. Conferiscono movimento alla storia manifesta del pensiero e però nel contempo sorreggono il suo versante segreto, sempre obliato. Questo libro esplora proprio questo versante segreto diventando così la paziente ricostituzione del testo dell'origine. Si tratta di un testo essenziale poiché intende riportare alla sua forma originaria la nostra storia: solo così questa, una volta ricondotta alle sue radici, può giungere alla fine, e il «problema dell'essere», pensato finalmente come problema, può essere lasciato a se stesso. Vale a dire che l'opera di Heidegger comporta una duplice «svolta»: la prima permette al pensiero di impegnarsi nel problema dell'essere come storia; la seconda gli permette di disimpegnarsi da questo problema e di chiudere la storia. Di queste due rotture, la prima, precoce e generalmente abbastanza riconosciuta, è quella della Kehre, la seconda, tardiva e più sottovalutata, è quella dell'Ereignis. Interrogare le parole fondamentali dell'Occidente significa dunque chiarire l'insieme del cammino heideggeriano, facendo risaltare il suo duplice progetto, un progetto che lo conduce, a partire dal cominciamento, sulle tracce dell'origine, e a partire dall'origine, verso l'esperienza di un «altro cominciamento».
30,99

Ethos e poiesis

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 270

15,49
18,00

Storia della filosofia. Vol. 5: L'ottocento.

L'ottocento

 

editore: Laterza

pagine: 918

38,73

Teoria dell'agire comunicativo. Vol. 1: Razionalità nell'Azione e razionalizzazione sociale.

Razionalità nell'Azione e razionalizzazione sociale

di Habermas Jürgen

editore: Il mulino

pagine: 516

Gli studi condotti da Habermas sulla società tecnologica, sulla crisi della legittimazione nel capitalismo maturo, sui rapport
25,00

Illuminismo e critica

di Michel Foucault

editore: Donzelli

pagine: 78

6,20
10,80

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.